Cerca nel sito
Samara Russia peste

La ‘morte nera’ è più vecchia di quanto immaginiamo

Il microbo che diffuse la peste bubbonica del 14esimo secolo risalirebbe alla preistoria russa

Il Volga e la città di Samara
istockphotos
Samara
PERCHE’ SE NE PARLA
In Russia, nella regione di Samara, è stata trovata una tomba con all’interno due scheletri di persone abbracciate. La loro morte risale a circa 3800 anni fa, ed è stata causata dalla peste bubbonica, testimoniano le analisi effettuate sulle ossa. Su entrambi, sono stati riscontrati gli effetti del contagio da Yersinia pestis, il batterio responsabile della ‘morte nera’ o ‘peste nera’, l’epidemia che decimò la popolazione europea nel 1300. Insomma, il batterio che fece oltre 200 milioni di morti nel Medioevo esisteva già nell’Età del Bronzo. E’ la prima volta che si riscontra un caso di peste così antica, e la scoperta ha dato agli studiosi un nuovo strumento per capire l’evoluzione di un batterio tanto dannoso quanto importante nell’aver modellato la civiltà europea. Fra l’altro, la scoperta evidenzia che già 4000 anni fa il batterio circolava, ma per qualche ragione non ebbe la diffusione che poi decimò gli abitanti dell’Europa medievale. 
 
PERCHE’ ANDARE
Samara è una popolosa città della Russia centro-orientale, e si trova sulla riva del fiume Volga, alla confluenza con il fiume Samara. Non è la prima meta che si sceglie solitamente per un viaggio in Russia, eppure può costituire un interessante diversivo per un weekend in una località ‘autentica’. Principalmente un polo industriale, possiede una parte storica risalente al 1800-1900 che si materializza in edifici dall’architettura barocca russa, con influenze neogotiche, art nouveau e persino arabe. Vi è una grande moschea ed una cattedrale cattolica, oltre a diversi edifici di culto ortodosso, a testimonianza dello spiccato carattere multietnico della città. Samara è anche nota per i suoi birrifici.
 
DA NON PERDERE
La più importante peculiarità di Samara è la ricchezza di teatri. Ve ne sono diversi per rappresentazioni teatrali, uno dedicato al balletto, un teatro dell’opera, uno per l’orchestra filarmonica. Visitare la città in occasione della stagione teatrale permette una appassionante immersione nella cultura. Inoltre, una delle attrattive della città è il bunker di Stalin, fatto costruire proprio sotto la piazza del principale teatro in caso di invasione nazista. 
 
PERCHE’ NON ANDARE
Probabilmente si giunge a Samara solo dopo aver visitato località più note e probabilmente anche più pittoresche, come San Pietroburgo o Mosca. Se volete conoscere la Russia iconica non partirete da qui, anche se sotto certi aspetti è forse uno dei suoi ritratti più autentici. 
 
COSA NON COMPRARE
Il rischio matrioska dozzinale è sempre dietro l’angolo. Così come i souvenir legati alla squadra di calcio, specialmente ora che la città ha ospitato alcune partite del Mondiale 2018.
 
Saperne di più su IL LUOGO DEL GIORNO
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100