Cerca nel sito
Russia Siberia Biblioteca Ghiaccio

In Russia la prima biblioteca di ghiaccio del mondo

Sono 420 i “libri” che la compongono, insieme ad un autentico labirinto, formato da 1.000 piccole frasi incise nel ghiaccio

biblioteca di ghiaccio in Russia
iStock
biblioteca di ghiaccio in Russia
PERCHE' SE NE PARLA 
Spetta alla Russia il record per aver creato la prima biblioteca di ghiaccio del mondo. A Baiksalsk, una cittadina sulle coste del Lago Baikal, l’inaugurazione. Sono 420 i “libri” che compongono la biblioteca ghiacciata, insieme ad un autentico labirinto, formato da 1.000 piccole frasi incise nel ghiaccio. Purtroppo, è una biblioteca attiva solo fino ad aprile, allorché, per il sopraggiungere del caldo, sarà destinata allo scioglimento.

PERCHE' ANDARCI 
Il lago Bajkal si trova nella Siberia meridionale, abbracciato dai territori dell'oblast' di Irkutsk e della Repubblica di Buriazia, già dal 1996 Patrimonio dell'Umanità UNESCO. Si tratta di uno dei maggiori laghi al mondo per superficie, estendendosi per ben 31.722. kmq ed è ritenuto una delle sette meraviglie della Russia. Data la sua profondità che varia da quella media di 744 metri, fino alla massima, nella parte centrale, di 1642 metri, si aggiudica il primato non solo quale lago d'acqua dolce più profondo del mondo, ma anche per il volume maggiore. E’ popolato ovunque da diverse forme di vita, finanche la zona più profonda. Tutto il lago, infatti, conta svariati endemismi. Già nel 1962 furono censite ben 1220 diverse specie animali e vegetali. Il censimento del 1978 poi, ne riscontrò 1400, e ogni anno il numero tende sempre ad aumentare. 

DA NON PERDERE 
Capo Burchan, che è denominato "roccia dello sciamano", è situato sulla costa nord-ovest dell'isola di Ol'chon, e si estende verso le acque dello stretto Maloe more. Il punto più famoso dell'isola è proprio la sua roccia. E’ considerato un luogo sacro, sia per lo sciamanesimo, sia per il lamaismo dei buriati. E, credendo che nella grotta vivesse una divinità mongola, monaci buddisti erano soliti giungervi in pellegrinaggio. L’altezza della roccia è di 42 metri e vicino alla riva presenta una tortuosa caverna, con accesso riservato solo allo sciamano. Ai piedi della roccia si rileva un misterioso disegno e una scritta in sanscrito, un’antica lingua indiana.

PERCHE' NON ANDARCI 
Il clima registrato nella regione in cui si estende il lago Bajkal è molto duro e registra escursioni termiche fortissime fra le stagioni estreme. Nella stagione invernale il lago si presenta spesso congelato e vi spira il "sarma", un forte vento, che raggiunge anche i 150 km/h. L’estate è sicuramente il periodo più indicato per visitare questa regione. Anche l'autunno, può andar bene ma solo se si è preparati ad affrontare  il freddo. 

COSA COMPRARE 
Tante e diverse sono le offerte, in Siberia, pertanto la scelta può essere varia. Si potrà optare tra una vasta gamma di oggetti dorati, dai fermacapelli ai portagioie, o si sceglierà qualcosa che farà riferimento alla natura selvaggia di queste regioni; le matrioske, però, pioveranno a dismisura in ogni dove. 
 
Saperne di più su IL LUOGO DEL GIORNO
Correlati per Paese Russia
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100