Cerca nel sito
Cicladi Daskalio Keros piramide

Grecia, una piramide alle Cicladi

Un isolotto dalla forma molto particolare rivela complesse strutture di un’antichissima civiltà

Isoel greche
istockphotos
Grecia
PERCHE’ SE NE PARLA
Accanto all’isola di Keros, nelle Cicladi, sorge un isolotto, poco più di un grande scoglio, chiamato Daskalio. La sua forma ricorda una piramide, e non è solo per la forma naturale dell’isolotto: sono infatti state ritrovate delle strutture a gradoni e opere ingegneristiche sotterranee, che hanno riformulato l’ipotesi di come doveva essere Daskalio migliaia di anni fa. Le scoperte hanno evidenziato che vi era una complessa rete di canali di scolo, e probabilmente anche un sito per la lavorazione del metallo. Non solo: la roccia era lavorata per risultare a gradoni, e con molta probabilità veniva ricoperta con sabbia e altri materiali per apparire luminosa. Una luminosa piramide che sorge dal mare. Ora Daskalio viene studiata sotto una nuova luce, non solo perché si è resa evidente la sua funzione ‘sacra’, ma anche perché le strutture ritrovate risalirebbero ad un'epoca precedente al fiorire della civiltà Minoica. Una società assolutamente progredita dal punto di vista tecnico doveva abitare quelle isole.
 
PERCHE’ ANDARE
Una scoperta che ha qualcosa di magico, estremamente affascinante. Alle Cicladi c’è una piramide, realizzata grazie alla natura e all’ingegno di una civiltà assolutamente avanzata di cui non si sa quasi nulla. Per ammirare Daskalio occorre andare a Keros, che dista dallo scoglio piramidale una cinquantina di metri. Keros è un’isola delle Piccole Cicladi la cui roccia sarebbe impregnata di ‘magnetismo’, per cui si percepirebbe un particolare benessere. E’ completamente disabitata e difficile da raggiungere se non si noleggia un’imbarcazione privata, possibilmente dalla vicina Ano Koufunissi. Il che la rende un vero paradiso naturalistico.  
 
DA NON PERDERE
A Keros sono state ritrovate numerose statue e manufatti risalenti all’epoca tra il 2000 e il 3000 a.C. Pur essendo oggi disabitata doveva essere all’epoca un centro fiorente, e ancora oggi sul fondo del mare si possono ammirare i resti di alcune rovine. I reperti archeologici si trovano però nel museo archeologico di Atene.
 
PERCHE’ NON ANDARE
Keros è disabitata e difficile da raggiungere, quindi se cercate mare da sogno e natura incontaminata è il posto giusto. Ma in Grecia, o nelle Cicladi, esistono molti altri luoghi più comodi per godere di entrambi. Se invece è l’archeologia ad incuriosirvi, sappiate che non è rimasto nulla da vedere in loco.
 
COSA NON COMPRARE
Non c’è assolutamente nulla sull’isola, quindi non avrete certo occasione di fare shopping.
Saperne di più su IL LUOGO DEL GIORNO
Correlati per Continente Isole Cicladi
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100