Cerca nel sito
Catacombe Domitilla Roma restauro

A Roma le ‘nuove’ Catacombe di Domitilla

Grazie al restauro tornano a splendere meravigliose opere d’arte paleocristiana

Catacomba Roma
istockphotos
Catacombe - generica
PERCHE’ SE NE PARLA
Il patrimonio storico, architettonico, artistico di Roma non permette mai agli addetti ai lavori di fermarsi. I progetti di restauro sono sempre tantissimi e in moto perpetuo, data l’abbondanza di siti che meritano di essere valorizzati. E’ di questi giorni la notizia della conclusione del restauro delle Catacombe di Domitilla, e della loro presentazione al pubblico. In particolare, gli affreschi sulle volte di un’area di queste enormi catacombe sono tornati a risplendere, svelando opere d’arte paleocristiana che ritraggono scene riferite all’annona, l’ente romano preposto alla distribuzione del grano. Una sorta di ‘cubicolo dei fornai’. Gli affreschi sono stati restaurati per la prima volta con la tecnica del laser e ci sono voluti 3 anni data la delicatezza delle opere.
 
PERCHE’ ANDARE
Le Catacombe di Domitilla sono le più estese di Roma. La città conta oltre 40 catacombe, ma queste, situate nell'area di via Ardeatina, si estendono per ben 12 chilometri e vantano 4 livelli sotterranei. Qui si possono visitare gli iconici cunicoli, gallerie e corridoi, ma si trova anche una sorprendente basilica semi-ipogea. Sono inoltre ricche di decorazioni e affreschi che raccontano la vita delle comunità cristiane dei primi secoli. Le Catacombe di Domitilla testimoniano in modo evidente come i primi cristiani qui non si ritrovassero solo per seppellire i loro cari. Erano luoghi dove ci si riuniva anche per commemorare, persino per fare banchetti e per celebrare la continuazione della vita nell’aldilà. 
 
DA NON PERDERE
Il tratto appena restaurato si offre ai visitatori con ricchi e colorati affreschi oggi tornati a splendere. In occasione dell’inaugurazione di questa area, è stato aperto anche un piccolo museo di Domitilla, la cui esposizione celebra il tema de ‘il mito, il tempo, la vita’. Sarcofagi, bassorilievi, frammenti di statue che raccontano il legame tra mito pagano e concezione cristiana della morte. 
 
PERCHE’ NON ANDARE
Se soffrite di claustrofobia, anche leggera, le catacombe non sono il luogo adatto a voi. L’esperienza di scendere nel sottosuolo per diversi metri può essere assolutamente affascinante per qualcuno, terrorizzante per altri. 
 
COSA NON COMPRARE
Roma è piena zeppa di souvenir, spesso dozzinali. Qui non ne troverete
Saperne di più su IL LUOGO DEL GIORNO
Correlati per regione Lazio
  • Roma Capitale dell'arte
    Ph: Harald Wisthaler, courtesy Zaha Hadid Architects

    Roma Capitale dell'arte

    Weekend culturale con le mostre dedicate a Zaha Hadid, Picasso e Hokusai 
  • Monet e le sue tele private a Roma
    © Musée Marmottan Monet, paris c Bridgeman-Giraudon / press

    Monet e le sue tele private a Roma

    Al Vittoriano in mostra le tele mai viste provenienti dal Museo Marmottan
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100