Cerca nel sito
HOME  / cuore
Catania itinerario romantico e ristoranti

Una giornata romantica a Catania

Gli incanti barocchi della città siciliana di uniscono ai profumi e ai sapori del mare

Piazza Duomo, Catania
©iStockphoto
Catania, Duomo e Fontana dell'Elefante
Quello che rende Catania particolarmente affascinante, al di là dei numerosi spunti turistici che è in grado di offrire, è la straordinaria suggestione scaturita dalla presenza dell’Etna: ovunque ci si volti lo si trova là, quasi a fare da guardia a tutti i gioielli del barocco di cui la città è piena. Ecco, dunque, che vale la pena partire alla volta di Catania con il proprio innamorato per scoprire gli angoli già romantici della città siciliana. Uno dei suoi tratti distintivi è la pietra bianca con cui sono state costruite le più importanti attrazioni barocche. Il Duomo, con la sua magnifica facciata capolavoro di Giovanni Battista Vaccarini, è dedicato a Sant’Agata: svetta maestoso nel cuore della città e concretezza le espressioni artistiche di nove secoli di storia: c’è la parte più antica, normanna, nelle absidi e nelle cappelle laterali: quella sveva nelle basi di alcune colonne visibili nel pavimento, e quella barocca costituita delle tre navate e dal prospetto su Piazza Duomo. Oltre alla Cattedrale la Piazza ospita la Fontana dell’Elefante e il Palazzo del Municipio.

Leggi anche: Catania: da una stanza in fiore all'altra

Particolarmente interessanti sono poi la Chiesa di San Biagio e il monastero e la Chiesa di San Nicolò l’Arena. Il Monastero dei Benedettini, sede della facoltà di Lettere, con una superficie di oltre 40 mila mq è, per dimensioni, il secondo monastero più grande d’Europa dopo quello di Mafra in Portogallo. E’ un susseguirsi spettacolare di chiostri, sale, giardini, decori e colori. A Catania si possono vedere i resti di quella che è stata la dominazione romanica, grazie a ritrovamenti storici come l’Anfiteatro ancora perfettamente conservati. Per un tuffo nel Medioevo vale invece la pena visitare la Cappella Bonajuto e il Castello di Aci, situato nell’omonimo comune. Oltre a questo non può mancare una passeggiata negli splendidi parchi: Giardino Bellini, Giardino Pacini, Parco Viceré, Parco Gioeni, il Boschetto della Plaia. Per immergersi nel verde va bene anche l’Orto Botanico.

Leggi anche: Sicilia: 4 cose da sapere sulla pietra lavica dell'Etna

Quando è lo stomaco a farsi sentire, una tappa d’obbligo è da Savia, la pasticceria-rosticciera più antica e famosa di Catania. Per un’immersione totale nelle atmosfere più intime della città il Ristorante Ciciulena è ideale per una cena a base di pesce, mentre Don Mimì assicura delizie particolarmente creative in un ambiente ricercato e di tendenza. Il Ristorante Minà, all’interno della vecchia Dogana accanto all’ingresso del porto, offre uno splendido panorama: arredato con stile raffinato offre atmosfere davvero speciali con la gastronomia specializzata in pesce e crostacei ed un’ottima cantina. 
Saperne di più su CUORE
Correlati per regione Sicilia
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100