Cerca nel sito
HOME  / cuore
Scilla, borgo di Chianalea attrazioni e ristoranti romantici

Calabria: Chianalea di Scilla, sulle orme del mito

Il piccolo borgo a ridosso di Scilla si presenta con le sue case particolari che le hanno conferito il titolo di Piccola Venezia

Panorama di Chianalea
© Turismo Scilla
Scilla, veduta di Chianalea di notte
Il mito di Scilla è uno dei più affascinanti: narra di una giovane fanciulla che viveva in Calabria ed era solita fare il bagno tra le acque turchesi ma, per una serie di vicissitudini amorose e per il maleficio della maga Circe, fu trasformata in un mostro e si rifugiò lungo le coste insieme a Cariddi, trovando rifugio in una grotta. Da quel momento nasce la celebre località di cui porta il nome, su un promontorio naturale, pronto a regalare scorci incantevoli e romantici.

Leggi anche: GALLICIANO', INDIETRO NEL TEMPO NELLA GRECIA CALABRESE

In particolare Chianalea, che sin dai tempi di Omero si dice sia stata costruita da esuli troiani alla ricerca di un luogo sicuro dove vivere, è conosciuta anche come “La Venezia del Sud”. Si tratta di un borgo a ridosso di Scilla, e si caratterizza per le abitazioni costruite sugli scogli e separate da piccole insenature di mare, poggiate completamente sull’acqua. Chianalea si attraversa solo a piedi, passando per i vicoli strettissimi quasi tutti pianeggianti e passeggiando si nota subito come le case costruite sul mare abbiano ognuna la barca di famiglia. Il piccolo borgo di pescatori si offre agli occhi del visitatore con le piccole viuzze dove si possono osservare antiche fontane e chiese. Il Palazzo Scategna, oggi Hotel Il Principe, si impone per la sua armonia architettonica, e su tutto vigila l’austero Castello dei Ruffo di Calabria. Costruito a scopo militare, l'imponente edificio è stato riadattato ad uso residenziale dal conte Paolo Ruffo che nel 1532 subentrò nel feudo di Scilla ai precedenti signori.

Leggi anche: CALABRIA DA SCOPRIRE: IL CASTELLO DI SANT'ANICETO

Oggi è sede di convegni e mostre d’arte ma è anche uno dei migliori punti panoramici per ammirare la meravigliosa veduta che comprende anche le isole Eolie e la costa siciliana. Due sono gli edifici religiosi di Chianalea, la parrocchiale dedicata a Santa Maria del Portosalvo, del XVII secolo, che sorge al centro del paese e la chiesa di San Giuseppe, situata invece all’estremo nord. E in questa speciale atmosfera non può mancare l’indirizzo giusto per una cena romantica: è a Cala delle Feluche (Contrada Oliveto), dove si cena in riva al mare di Chianalea con la splendida atmosfera del castello di Scilla ed il borgo dei Pescatori, su particolari pedane in stile thailandese con cuscini, candele e veli, nel modo più suggestivo possibile. E' il luogo ideale per una serata speciale in cui si assapora un  menu di pesce fresco con il suono del mare a fare da sottofondo e le luci di Chianalea di notte che si riflettono sull’acqua.
Saperne di più su CUORE
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100