Cerca nel sito
HOME  / cuore
Zavattarello cosa vedere

L'Oltrepo pavese da scoprire in due: Zavattarello

Esperienze uniche tra natura ed atmosfere medievali nel borgo in provincia di Pavia

Zavattarello panorama
©Debora Zampillo/ Comune di Zavattarello
Veduta panoramica di Zavattarello
In provincia di Pavia si trova Zavattarello, situato nell'alta Val Tidone, che fa parte del circuito dei Borghi più belli d'Italia. Antico feudo che in origine apparteneva alla vicina Abbazia di San Colombano di Bobbio, oggi è un piccolo paesino considerato la Perla verde dell’Oltre Po pavese. E le coppie di innamorati che vogliano vivere tutte le suggestioni paesaggistiche delle valli circostanti possono scoprire qui una natura incontaminata che ritempra anima e spirito. Zavattarello si trova a 600 metri di quota e ciò che lo caratterizza maggiormente è la sua tranquillità nonostante sia comunque vivacizzato in ogni periodo dell’anno da eventi di ogni genere. Perfetto, quindi, per chi è in cerca della pace e del silenzio ma anche per chi si fa coinvolgere dalla ricca offerta culturale e di intrattenimento.

Leggi anche: Pavia: c'è un fantasma nel Castello di Zavattarello?

Il nucleo centrale è dominato dal Castello Dal Verme, la roccaforte completamente costruita in pietra di cui si possono ammirare ancora le scuderie, gli spalti, la cappella e le sue 40 stanze. Dalla terrazza e dalla torre si può godere di un panorama mozzafiato, perfetto come sfondo per scambiarsi promesse d’amore. Il castello è arredato in alcune sue parti e al suo interno è stato anche allestito un bellissimo Museo d'arte contemporanea. Si accede alla parte vecchia e più caratteristica del paese, acciambellato attorno al castello, da Piazza Luchino Dal Verme, passando sotto l'arco in pietra arenaria di una torre d'ingresso medievale. Dall’esterno si possono ancora notare delle parti della mura di cinta che, assieme alle torri, costituiva il sistema difensivo del borgo antico. Quella che oggi appare come una stretta viuzza era un tempo la strada principale, che conduceva fino al maniero in cima alla collina. Sulla sinistra si può notare il "corpo di guardia", un angusto vano destinato ad accogliere le sentinelle.

Prendendo la prima via che si inerpica a destra, il Vicolo dell’Abate, si trova un edificio rimodernato che fu sede delle carceri. Passeggiare mano nella mano per le strette viuzze significa poter notare particolari caratteristici come gli stipiti in arenaria delle case più antiche o una formella in terracotta raffigurante una Madonna con Bambino, al centro dell'architrave dell'ingresso, dove è scolpita una caratteristica croce, che si ritrova anche su altre architravi di porte e finestre delle più antiche case del borgo. In quelle che erano le scuderie quattrocentesche di Zavattarello ha sede il Ristorante le Scuderie, un luogo unico nel suo genere dove vale la pena gustare le tante varietà di pietanze locali dai sapori tipici e genuini.
Saperne di più su CUORE
Correlati per regione Lombardia
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100