Cerca nel sito
HOME  / cuore
Basilicata volo dell'angelo viaggi di coppia romantici

In Basilicata l’amore mette le ali

Emozioni di coppia tra le Dolomiti Lucane dove l’adrenalina si mette in moto con il celebre Volo d’Angelo.

Esperienza volo Basilicata<br>
Courtesy of©volodellangelo.com
Esperienza volo Basilicata
Esiste una meta lontana dalle rotte più commerciali dove sorprendere la dolce metà invitandola a condividere un’esperienza sui generis, uno di quei momenti che difficilmente si dimenticano. Direzione Basilicata, una regione molto spesso sottovalutata che, in realtà, ha molto da offrire: al di là delle bellezze storico-culturali di Venosa e Grumentum che riportano all'epoca romana o ancora ai celebri sassi di Matera ed al fascino balneare di Maratea, c’è di più.

Qui, nell'Appennino lucano, tra quelle che vengono comunemente chiamate le Piccole Dolomiti Lucane per la somiglianza morfologica con le maestose montagne trivenete, tutti coloro che hanno sempre ammirato il celebre Icaro, potranno coronare il sogno di una vita e volare. Proprio così, unire l’utile al dilettevole non è mai stato così semplice e tutti potranno ammirare lo spettacolare patrimonio ambientale sospesi in aria, fluttuando tra cielo e terra, pronti a scoprire da un’insolita prospettiva la vera anima del territorio.

Occasione d’oro per gli innamorati che cercano un modo originale per tenere vivo il proprio rapporto e per gli animi timidi che cercano lo spunto ideale per dichiararsi: qui ci si guarda negli occhi, ci si scambia un bacio o una promessa d’amore o di matrimonio.. sospesi in aria.

Chi si riconosce nella celebre frase di Luciano De Crescenzo “Siamo angeli con una sola ala: possiamo volare soltanto abbracciati”, ha tempo fino ad ottobre per sentirsi un angelo caduto dal cielo: vale la pena dunque chiudere in bellezza la bella stagione approfittando delle giornate di sole per avventurarsi alla volta di una di quelle attività che prendono il cuore, un valido motivo per scoprire due borghi annoverati tra i più belli di Italia, Pietrapertosa e Castelmezzano, definita nel 2007 dalla rivista americana "Budget Travel" come la migliore località del pianeta tra quelle di cui non si è mai sentito parlare mentre, di recente, la Lonely Planet Italia l’ha inserita tra i “panorami top”.

Due linee differenti il cui dislivello è rispettivamente di 118 e 130 metri: quella di San Martino, che parte da Pietrapertosa e arriva, dopo aver percorso 1415 metri a Castelmezzano e la linea Paschiere, 1452 metri ad una velocità di circa 120 km/h, momenti intensi che permettono di rubare scorci inediti riservati solo alle creature alate, quelli delle Dolomiti lucane.

Tutto avviene in totale sicurezza grazie all’efficienza dell’impianto italiano a moto inerziale, il più grande di Europa: unica regola abbandonare ogni pensiero, nessuna ansia ma solo il piacere di sentirsi liberi, appesi ad un filo e agganciati ad un robusto cavo d'acciaio con tanto di imbracatura. Attraverso un carrello si viaggia tra le nubi e, sollevati per un momento i piedi da terra, ci si concentra solo su quanto di spettacolare si vive, meglio ancora se si condivide.

Una volta tornati alla realtà, l’amore è nell’aria, tra le deliziose case in pietra, scalinate, i vicoli lastricati e le stradine che si confondono con l’ambiente circostante, con il sottofondo delle rocce, una parete di guglie e picchi che permettono di sentire quelle vibrazioni magiche che caratterizzano il gioiello urbanistico di Castelmezzano. Rigorosamente da scoprire a a ritmo slow, godendo il piacere della lentezza e delle piccole cose, è Pietrapertosa, caratteristico il suo quartiere arabo, detto “Arabata” con le sue casine che sembrano quasi essere incastonate alla parete rocciosa.

Informazioni utili:
www.volodellangelo.com
Saperne di più su CUORE
Correlati per regione Basilicata
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100