Cerca nel sito
Sissi Imperatrice anniversario 180 dalla nascita

Sissi, il mito intramontabile a 180 anni dalla nascita

L'Imperatrice d'Austria è una delle figure più appassionanti della storia europea

L'Imperatrice Elisabetta d'Austria
©Di Franz Xaver Winterhalter - Schloss Hofburg, Vienna, Pubblico dominio,Wikimedia Commons
Sissi l'Imperatrice 
Era il 24 dicembre del 1837 quando a Monaco di Baviera venne alla luce Elisabetta Amalia Eugenia di Wittelsbach, passata alla storia come Sissi. Fu imperatrice d’Austria, regina apostolica d’Ungheria, regina di Boemia e di Croazia come consorte di Francesco Giuseppe d’Austria. A renderla immortale ha contribuito il successo dei film degli anni Cinquanta del secolo scorso a lei dedicati: con il volto di Romy Schneider il grande pubblico la conobbe come Sissi ma la storia la ricorda come Elisabetta di Baviera. Quarta di dieci figli, i genitori Ludovica di Baviera e Massimiliano Giuseppe di Baviera appartenevano entrambi alla famiglia Wittelsbach. Elisabetta trascorre l’infanzia tra il palazzo di famiglia di Monaco e la residenza estiva di Possenhofen, a circa una trentina di chilometri dalla città tedesca. Nell'estate del 1853 viene dato il consenso alle nozze con l'imperatore Francesco Giuseppe I d'Austria: la coppia inizia a mostrarsi in pubblico, mentre cominciano le trattative per ottenere la dispensa papale, indispensabile visto che i due sono cugini di primo grado.

Leggi anche: Monaco di Baviera, come organizzare un weekend

Ad aprile la futura imperatrice viene calorosamente accolta a Vienna, dove, nella Chiesa degli Agostiniani, si celebra il matrimonio in grande stile. I primi anni a corte sono segnati da impegni e rigidi cerimoniali che la ragazza fatica a seguire, tanto che si ammala. Nel 1855 nasce Sofia, chiamata cosi in onore dell’arciduchessa sua suocera. A cui segue la secondogenita Gisella. Durante un viaggio con il marito tra l’Italia e l’Ungheria i sovrani percepiscono il sentimento ostile nei loro confronti da parte della popolazione: ad accrescere ulteriormente lo sconforto arriva la morte della piccola Sofia che segna pesantemente l’Imperatrice. L’anno successivo diventa mamma di Rodolfo, principe ereditario dell'impero, dopo un parto complicato che lascia segni sulla sua salute.

Leggi anche: Monaco in 24 ore

Dopo la sconfitta subita dall'esercito austriaco nella battaglia di Magenta, Francesco Giuseppe lascia Vienna e si sposta in Italia per guidare l'esercito in prima persona ed Elisabetta cade in uno stato di tremenda disperazione a causa della lontananza. La situazione peggiora in seguito alla Battaglia di Solferino, dove gli austriaci rimediano un'altra sconfitta. Alla crisi politica si accompagna una crisi personale e un peggioramento della salute che la portano a trasferirsi nell’arcipelago portoghese di Madeira. Nel 1868 nasce Maria Valeria, la sua ultima figlia, a Budapest. Ma nel 1889 un altro tragico evento: il suicidio del figlio Rodolfo che porta Elisabetta ad una nuova crisi che la costringe a viaggiare in tutta Europa. Ma il 10 settembre del 1898, mentre sta per imbarcarsi, a Ginevra, verso la frazione di Montreux Territer, un anarchico italiano la pugnala al petto con un colpo diretto, dopo aver nascosto la lama in un mazzo di fiori.
Saperne di più su CULTURA
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
I più visti
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100