Cerca nel sito
Ara Pacis Roma realtà aumentata virtuale spettacolo

L’Ara Pacis com’era: nell'antica Roma con la realtà aumentata

Il nuovo progetto multimediale per valorizzare il patrimonio capitolino

ara pacis
 Dea Tellus - Ara Pacis
L'ara com'era
Quando si visitano le rovine di un’antica città, osservando ciò che di essa è arrivato sino ai giorni nostri, sorge spontaneo chiedersi come doveva essere all'epoca del suo splendore. Non sempre è facile comprendere la totalità quando ci si trova di fronte ad un solo frammento. La città di Roma sta scoprendo l’importanza del dare una risposta a questa domanda, ricostruendo attraverso la realtà aumentata intere porzioni di città antica. Dopo l’enorme successo del Viaggio nei Fori, dove il Foro di Augusto e il Foro di Cesare vengono ricostruiti davanti agli occhi degli spettatori grazie a video mapping e proiezioni tridimensionali (mentre Piero Angela narra la storia della Roma Antica), l’amministrazione cittadina scommette un’altra volta sulla carta della realtà aumentata. E stavolta lo fa con l’Ara Pacis.

LEGGI ANCHE: MOSTRE A ROMA, JANE ARP 50 ANNI DOPO
 
L’Ara com’era è un intervento di valorizzazione del patrimonio culturale di Roma attraverso la realtà aumentata. L’Ara Pacis è uno dei più importanti capolavori dell’arte romana, costruito tra il 13 e il 9 a.C. per celebrare la pace instaurata da Augusto sui territori dell'impero, conservato oggi nell'omonimo museo. A partire dal 14 ottobre ogni venerdì e sabato sarà possibile visitare il sito in una veste completamente nuova. Un racconto multimediale, che, attraverso la sovrapposizione di elementi virtuali alla percezione visiva, permetterà di comprendere l’aspetto originario dell’area di Campo Marzio e la funzione dell’altare. 

SCOPRI TUTTI I MONUMENTI DA NON PERDERE A ROMA
 
La visita dura circa 45 minuti, ed è disponibile in 5 lingue. Il percorso, suddiviso in 9 punti di interesse, inizierà davanti al plastico del Campo Marzio Settentrionale, dove palazzi e strade moderne lasceranno il posto all’area monumentalizzata da Augusto attraverso l’edificazione del Mausoleo, dell’Orologio più grande dell’antichità e dell’Ara Pacis. Durante la visita si ‘incontreranno’ personaggi della vita pubblica dell’Urbe, mentre durante il percorso sarà possibile veder riaffiorare bassorilievi, colorarsi marmi, osservare dettagli tridimensionali di sculture e calchi. 

LEGGI TUTTI I CONSIGLI PER IL WEEKEND DI TURISMO.IT
 
Il progetto, promosso da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita Culturale - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e organizzato da Zètema Progetto Cultura, è stato affidato ad ETT SpA attraverso un bando di gara a cui hanno partecipato 22 proposte. L’Ara com’era (Roma, Museo dell’Ara Pacis - Lungotevere in Augusta) aprirà al pubblico il 14 ottobre. Per tutti i dettagli su orari e visite cliccate qui.
Saperne di più su CULTURA
Correlati per regione Lazio
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100