Cerca nel sito
Natale in Danimarca. Copenaghen

Lungo lo Stroget in festa

Copenaghen è la città del Natale, perché la Danimarca è il paese di Babbo Natale e del francobollo natalizio e perché è la festa più attesa da tutti i danesi. Il cuore dove pulsa l'anima natalizia è lo Strøget, il corso pedonale che attraversa il centro della città.

Copenaghen
courtesy of ©Tivoli.dk
Atmosfere, melodie natalizie e tante idee per i regali. Questo offre l’ampia zona pedonale che caratterizza Copenaghen. Si comincia da Kongens Nytorv (la Nuova Piazza Reale), dove domina il venerando Hotel D’Angleterre, elegantemente decorato. Di fronte si incontra Hviids Vinstue, un locale storico ed evocativo, che ha servito libagioni ai danesi fin dal 1723. Ha finestre con il vetro piombato, travi molto scure, tavoli di legno consumati dal tempo e foto ingiallite con gli anni. Avviandosi lungo lo Strøget si può esplorare la parte più elegante di questa famosa strada pedonale in festa, con verdi ghirlande illuminate da una tenue luce e con un cuore rosso al centro. Per un regalo originale del design danese a un prezzo accessibile, bisogna entrare a Bodum. Quattro piani con una grande scelta di proposte. C’è anche un negozio del Museo di Arte Moderna Lousiana e una caffetteria con il tetto trasparente, da cui si possono ammirare i tetti della città. In questo periodo dell’anno i ristoranti propongono menu che comprendono i tipici piatti natalizi danesi: prosciutto in gelatina e arrosto di maiale, oppure un’anatra deliziosa, servita con il cavolo rosso, prugne, cetrioli e piccole patate caramellate, mentre il dolce tipico è il Ris à l’amande (una specie di riso e latte con panna e mandorle tritate e innaffiato da un po’ di cherry). Le bevande tradizionali sono il gløgg, molto forte e da bere caldo, preparato con vino rosso, acquavite, cannella, uva sultanina, chiodi di garofano e mandorle a pezzetti, la speciale birra di Natale della Tuborg, scura e più forte, detta Julbryg. Nella piazza di Amagertorv, con la fontana delle cicogne, domina il complesso di Royal Copenhagen, un triumvirato architettonico risalente al 17° secolo, collegato con corridoi interni, che contiene meravigliosi disegni indelebili su argento, porcellana e cristallo. Nella Casa della Porcellana di Royal Copenhagen, di stile rinascimentale, noti personaggi danesi apparecchiano e addobbano tavole natalizie, una tradizione che continua dal 1963. Il tema di quest’anno è la cioccolata e quindi le tavole natalizie verranno apparecchiate da chocolatier danesi ed internazionali. Al numero 15 di Frederiksberggade, si trova il Mercato dei Maglioni, un magazzino di maglioni caratteristici scandinavi, mentre sul lato opposto della strada c’è la Casa dell’Ambra. Deviando in Strædet, ci si trova su una strada piena di negozi di antiquariato. Al National Museum, in Ny Vestergade 10, si trova un grande negozio con riproduzioni di gioielli vichinghi in argento, oro e bronzo, gioielli in ambra e modelli di castelli, di villaggi medievali e delle navi vichinghe. Per il francobollo di Natale, la cui tradizione risale al 1904, bisogna recarsi al negozio del Museo del Tivoli. Di fronte, un abete solitario, coperto di luci bianche e di cuori di carta in continuo movimento, riempie la piazza del Municipio, restaurata nel 1996. Alla libreria Boghallen, che si affaccia sulla piazza, dall’edificio del quotidiano danese Politiken, potete acquistare tutte le fiabe del favolista Hans Christian Andersen. Tappa imperdibile è Tivoli (nella foto), il paese dei balocchi danese. L’atmosfera fa pensare quasi a una sagra, impregnata del profumo autentico delle torte e del gløgg, oltre che delle melodie natalizie familiari a tutti. E, naturalmente, giostre a volontà.
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per Paese Danimarca
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati