Cerca nel sito
Maria Lai, mostra, Firenze

L'opera di Maria Lai in mostra a Firenze

A Palazzo Pitti una mostra coniuga la tradizione sarda con l'arte contemporanea 

Maria Lai
Civita
Maria Lai – Geografia, 2008
Fino al prossimo 3 giugno nell’Andito degli Angiolini è possibile visitare la mostra Maria Lai. Il filo e l'infinito. Curata da Elena Pontiggia l'iniziativa celebra la ricerca dell'artista nata nel 1919 ad Ulassai, tra i monti dell’Ogliastra in provincia di Nuoro. Una ricerca che si è svolta per più di un settantennio, con un costante rinnovarsi del linguaggio che la porta dal realismo lirico degli anni Quaranta alle scelte informali dei tardi anni Cinquanta e dai lavori polimaterici dei primi anni Sessanta alle successive opere concettuali.
 
PERCHE' ANDARE
 
Il filo è il tema del percorso espositivo che prende le mosse  dall'opera del 1967 “Oggetto-paesaggio”,  un telaio disfatto, ingombro di fili spezzati e senza ordine, che occupa lo spazio come un totem. Una scultura/installazione che dialoga con l’arte concettuale, in particolare con il Nouveau Réalisme di Arman e Spoerri. Già qui il rapporto doppio col passato e con la contemporaneità è caratteristico della ricerca di Maria Lai. Dai Telai nascono le “Tele cucite”, che da un lato continuano a evocare il mondo arcaico dell’arte tessile della Sardegna, dall’altro si inseriscono in quella ricerca espressiva che lavora con la tela come ad esempio  Prampolini,  Burri,  Scarpitta, Piero Manzoni o Bonalumi. Lai trasforma l’oggetto quotidiano, nato per essere utile o almeno decorativo, in un oggetto poetico che non serve a nulla, ma è più importante di ogni funzionalità perché insegna a pensare e a capire.
 
DA NON PERDERE
 
Presenti in mostra anche i “Libri” che spesso si compongono in fiabe visive: tra le prime, “Tenendo per mano l’ombra”, del 1987, incentrato sulla capacità di accettare il negativo che è in noi tutti. In mostra anche l'opera “Il mare ha bisogno di fichi” realizzata nel 1986 in occasione del ventesimo anniversario dell’alluvione del 4 novembre 1966 a Firenze.
 
Maria Lai. Il filo e l'infinito
Luogo: Palazzo Pitti, Andito degli Angiolini, Firenze 
Fino al 3 giugno 2018
Info: www.uffizi.it/palazzo-pitti
 
 
I PIU' BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE
Saperne di più su LA MOSTRA DEL GIORNO
Correlati per regione Toscana
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100