Cerca nel sito
Je suis l’autre, mostra, Lugano

In Svizzera Giacometti, Picasso e gli altri

Al Musec la scultura del Novecento è messa in dialogo con capolavori di arte etnica

Je suis l'autre
© Lugano, Collezione privata - © Davos, Kirchner Museum
Derain - Femme au long cou e Kirchner - Hockende Frau
Apre domani nelle sale totalmente rinnovate di Villa Malpensata a Lugano, la mostra Je suis l’autre. Giacometti, Picasso e gli altri. Il Primitivismo nella scultura del Novecento. L'iniziativa mette in dialogo settanta opere tra sculture di grandi maestri del Novecento e capolavori di arte etnica e popolare databili tra il XVIII e l’inizio del XX secolo, oltre a una selezione di opere precolombiane. In mostra si potranno così ammirare opere di Kenneth Armitage, Jean Arp, Enrico Baj, Mirko Basaldella, Roberto Crippa, André Derain, Jean Dubuffet, Max Ernst, Agenore Fabbri, Sonja Ferlov Mancoba, Lucio Fontana, Alberto Giacometti, Julio González, Henry Heerup, Ernst Ludwig Kirchner, Jacques Lipchitz, Piero Manzoni, Marino Marini, André Masson, Pablo Picasso, Arnaldo Pomodoro, Man Ray, Raffaello Arcangelo Salimbeni e tanti altri.
 
PERCHE' ANDARE
 
Curato da Francesco Paolo Campione con Maria Grazia Messina, il percorso espositivo è un viaggio tematico attraverso l’atto creativo, l’inconscio e i miti ed è concepito come una mappa che guida il visitatore attraverso la rivoluzione formale della scultura del Novecento, nata dall’incontro tra gli artisti delle avanguardie e l’arte etnica e popolare. Dagli inizi del Novecento, infatti, comincia anche per la scultura quel processo di rinnovamento dei linguaggi che aveva già coinvolto la pittura: con il desiderio di affrancarsi dai canoni della verosimiglianza, gli scultori fecero propria l’idea di poter esprimere i loro mondi interiori. L’universo espressivo ingenuo, spontaneo e denotato da una forte carica vitale dell’arte cosiddetta «primitiva» ha, in tal senso, rappresentato una vera «rivelazione».
 
DA NON PERDERE

Grazie a questa mostra Lugano ritrova uno dei suoi musei più amati dal grande pubblico. Per molti anni, infatti, Villa Malpensata, oggi sede del MUSEC - Museo delle Culture di Lugano, è stata il punto d’incontro tra la grande arte e la Città di Lugano. Oggi, lo storico complesso edilizio affacciato sul lungolago di Lugano è stato ristrutturato e ammodernato, diventando più grande e ancora più accogliente. Così si prepara a tornare al centro della scena culturale del Ticino e di tutta la Regione dell’Insubria. Ricordiamo infine che la mostra è inoltre accompagnata da un catalogo edito da Electa.
 
Je suis l’autre. Giacometti, Picasso e gli altri. Il Primitivismo nella scultura del Novecento
Dal 7 aprile al 28 luglio 2019
Luogo: Lugano, MUSEC – Museo delle Culture - Villa Malpensata
Info: +41 (0)58 866 6960
Sito: www.musec.ch
 
 
Saperne di più su LA MOSTRA DEL GIORNO
Correlati per regione
Seguici su:
Monumenti nelle vicinanze
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100