Cerca nel sito
Giosetta Fioroni, mostra, Milano

A Milano il viaggio sentimentale di Giosetta Fioroni

Al Museo del Novecento un'antologica racconta il percorso artistico della Fioroni

Giosetta Fioroni
©Stefano Bonomelli
Giosetta Fioroni - Liberty, 1964
S'intitola Giosetta Fioroni. Viaggio Sentimentale la  grande mostra antologica che il Museo del Novecento dedica a Giosetta Fioroni. In mostra 160 opere capaci di raccontare al pubblico la complessità tematica e linguistica del suo intero percorso artistico. Figura di riferimento della cosiddetta Scuola di Piazza del Popolo a Roma insieme a Franco Angeli, Mario Schifano e Tano Festa Giosetta Fioroni rappresenta un’eccezione nel panorama italiano dell’arte. Fuori dal coro, fuori dalle mode, lucida ed esplosiva, l’artista ha sviluppato in oltre sessanta anni di attività un linguaggio visivo forte ed eloquente fatto di simboli, segni ed emozioni. L'artista si è sempre mossa a suo agio tra pittura, disegno, performance, video, teatro, ceramica e moda intrecciando così il suo lavoro alla sua vita
in modo audace e romantico.
 
PERCHE' ANDARE
 
Curato da Flavio Arensi ed Elettra Botazzi, il percorso espositivo è allestito in senso cronologico per offrire una panoramica completa dell’attività pittorica dell’artista dai primi lavori degli anni cinquanta fino all'ultima opera del 2014.Il progetto di allestimento di Massimo Curzi è stato, inoltre, pensato per condurre il visitatore dentro lo studio romano dell’artista. La mostra mette in scena anche  un suggestivo ritratto dell’artista connesso con il tema teatrale del “vedere-vedersi ed essere visto”, sviluppato grazie all’esposizione di oggetti, foto e documenti. In questa sezione sono rappresentati anche i Teatrini, realizzati a partire dal 1969 e alcuni abiti in ceramica che raccontano del sodalizio trentennale fra la Fioroni e la Bottega ceramica Gatti di Faenza.
 
DA NON  PERDERE
 
Fra le opere in mostra segnaliamo i celebri “Argenti” degli anni Sessanta, quando l’artista diventa figura centrale della pop italiana ed europea, il corpus dei “Paesaggi di Luce” che hanno per sfondo la città di Venezia e per la prima volta “l’Atlante di medicina legale” del 1975 in cui l'artista incontra i mostri del suo terrore. Presenti in mostra anche “I movimenti remoti”, sedici grandi disegni che prendono spunto da un testo di Goffredo Parise scritto nel 1948. Infine ricordiamo le tre grandi tele che raccontano il mondo della magia e della trasformazione, temi cari alla Fioroni, ovvero War (2009), Marilyn Manson (2009), e il Ramo d’oro (2014). 
 
GIOSETTA FIORONI. Viaggio Sentimentale
Fino al 26 agosto 2018
Luogo: Museo del Novecento. Milano
Info: 02 884 440 61 / c.museo900@comune.milano.it
 
 
Saperne di più su LA MOSTRA DEL GIORNO
Correlati per regione Lombardia
Seguici su:
Natale
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati