Cerca nel sito
HOME  / gusto
Eventi Cucina Emilia Romagna Mangiar Sano 2016 

Il formaggio di Montefiore re delle colline romagnole

Mangiar Sano 2016: il 2 ottobre uno dei borghi più belli d'Italia apre le porte a degustazioni di prodotti tipici licali

Produzione formaggio
iStock
Produzione formaggio
Montefiore Conca fa parte de “I Borghi più Belli d’Italia” ed è Bandiera arancione del Touring Club Italiano. La vista della sua Rocca ruba lo sguardo, imponente manufatto malatestiano che svetta imprendibile sulla vallata del fiume Conca. Il suo abitato di impronta medievale è circondato dal verde dei boschi integri e campagne dolcemente coltivate. Sullo sfondo la riviera e il suo mare che disegnano l’orizzonte. Montefiore è una meta da non perdere in qualunque stagione dell’anno, anche in autunno.
 
Domenica 2 ottobre il borgo i  provincia di Rimini ospiterà Mangiar Sano 2016. L'obiettivo della manifestazione è far conoscere le peculiarità dei prodotti agroalimentari italiani di qualità con particolare riferimento a quelli provenienti da “Agricoltura Biologica”, Dop-Igp, marchi regionali e privati.
 
 
L’intera giornata sarà caratterizzata da numerose iniziative: degustazione di prodotti, rievocazione storica di arti e mestieri antichi, musica medioevale, mostra-mercato di prodotti biologici, tipici e di artigianato. Accanto a questi momenti conviviali, l’evento mantiene un approccio tecnico-scientifico coinvolgendo personaggi di spicco nel panorama nazionale che interverranno durante una tavola rotonda sui temi della “qualità”.
 
“Latte e Formaggio dei nostri pascoli” sarà il filo conduttore dell’evento che si terrà la giornata di sabato in questo paese situato nella Valconca. In questa valle si trovano i terreni in cui viene fatto pascolare il gregge di pecore e da cui si ricavano i cereali e il foraggio per l’inverno. Una piccola realtà molto apprezzata in tutta la Provincia e che si pregia di avere la certificazione biologica. Il latte è lavorato a crudo, il caglio utilizzato può essere di origine animale (ricavato dai caglioli del vitello) oppure vegetale, ossia estraendolo dai fiori di cardo selvatico, continuando una tradizione antica che risale all’età romana. I formaggi vengono poi affinati in modi diversi: si possono assaggiare il classico pecorino in foglie di noce e di castagno oppure il Gobbo ottenuto da caglio vegetale, per poi passare all’Aromatico affinato nelle erbe aromatiche.
 
 
Tutte le domeniche dal 2 al 31 ottobre sarà possibile visitare la Mostra di mosaico in legno pregiato a cura di Francesco Ridolfi nelle casine ai piedi della Rocca. Nella piazzetta del paese e nel borgo storico, dalle ore 10.00 fino alle ore 20.00, sarà possibile degustare tutte le specialità locali.  Dalle ore 10.00 alle ore 20.00, presso piazza della Libertà, la Pro Loco di Montefiore offrirà le prime caldarroste e la piadina della tradizione romagnola. Nelle successive domeniche di ottobre si terrà la tradizionale sagra della castagna arrivata alla sua 52 esima edizione. La Strada dei Vini e dei Sapori propone in collaborazione con l’Azienda Vinicola “Tenuta del Monsignore” un percorso enogastronomico con vendita di prodotti tipici nella struttura a Torre ai piedi della Rocca.
 
Il castello malatestiano sarà aperto a orario continuato dalle ore 10.00 alle ore 20.00. L’opificio della Rosa, centro internazionale di grafica d’arte, ie Atelier della Luna , casa internazionale del teatro Catalunya-Italia, vi aspettano con le mostre dei migliori lavori realizzati nell’estate 2016 dagli artisti in residenza durante i workshop. Ognuno potrà diventare incisore per un giorno e realizzare una stampa da conservare come ricordo della festa.
 
montefioreconcainfo@gmail.com
Saperne di più su GUSTO
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100