Cerca nel sito
HOME  / gusto
Italia Lombardia Milano locali fashion Armani Just Cavalli

Milano, da Cavalli ad Armani: i migliori locali alla moda

La contaminazione tra fashion e food è un must: ecco gli indirizzi griffati dove lo stile è di casa

Ristorante Trussardi alla Scala
Courtesy of©instagram.com/trussardiallascala
Ristorante Trussardi alla Scala
Parlare di moda e nuove tendenze, inevitabilmente, porta a focalizzare l’attenzione su Milano, una città che è, a tutti gli effetti, una vera e propria passerella. Oltre ad ospitare innumerevoli sfilate ed essere il campo di azione di bellissime modelle, è una dimensione in continuo divenire, frizzante e dinamica, dove c’è sempre qualcosa da vedere, qualcosa da assaggiare e da provare. 
 
Sono tanti, ad esempio, i locali che uniscono l’amore per la moda a quello per la buona cucina: non a caso proprio nella città meneghina si trovano innumerevoli ristoranti, nonché caffé, che portano la firma dei più illustri stilisti italiani. Uno dei tempi storici della movida milanese è, ad esempio, il Just Cavalli: la serata può iniziare a cena, al suo ristorante dove, avvolti da un contesto che porta la firma dello stilista Roberto Cavalli (lo stile animalier è un must), è possibile degustare piatti cari alla tradizione italiana rivistati in chiave creativa. Quando cala il sole, a illuminare d'immenso sono le luci del suo esclusivo club: a partire dalle 23.30 il dance floor si incendia grazie alle ritmate sonorità di vere e proprie star della consolle, dj di fama internazionale dal calibro di Craig David, Tinie Tempah e molte altre. Un luogo esclusivo e, ovviamente, alla moda.

Sei fan di Versace? Ecco i libri che raccontano la storia del grande stilista
 
Altro punto di riferimento per gli amanti del fashion system è il Café Trussardi, un bistrot metropolitano sito nel cuore della città, al piano terra di Palazzo Trussardi (là dove si trova anche il Flagship Store): in tutto e per tutto rispecchia lo spirito eclettico della casa. Una volta varcato l’ingresso, accolti e avvolti da una location moderna, vale la pena concedersi un’esperienza sensoriale che va oltre la semplice degustazione. Degno di nota anche il giardino verticale del dehor, realizzato da Patrick Blank, il posto giusto per un break, che sia un light lunch a base di sandwich o insalata oppure un rilassante pasto che porta a sperimentare i piatti dello chef Omar Bonecchi.

Non è da meno il Ristorante Trussardi alla Scala, un luogo in cui ci si rilassa coccolando il palato con raffinate proposte culinarie che, tra tradizione e innovazione, vedono lo chef Roberto Conti portare in tavola materie prime d’eccellenza. Degno di nota il suo Size Lunch che, ispirato alla filosofia dell’assaggio, propone piatti in 3 tagli differenti: small, regular e large. Il tutto avvolti in un contesto che urla un’eleganza rilassata.
 
Unire l’utile al dilettevole non è mai stato più semplice: dopo aver curiosato tra i capi esposti all’interno della boutique firmata Emporio Armani è possibile prendersi una pausa dallo shopping senza dover compiere un passo. Basta mettersi comodi nel suo ristorante, Nobu, per fare il giro del mondo in tavola: il menu del locale, infatti, rende omaggio al connubio tra lo stile Armani e le prelibatezze dello chef Nobu Matsuhisa la cui cucina permette di assaggiare pietanze dal sapore internazionale che rendono protagonista la cucina giapponese proposta però con influenze peruviane e italiane. Il tutto in un’atmosfera pacata dai toni caldi e dall’eleganza minimalista.

A Milano per quel che concerne ghiotti punti di ritrovo che strizzano l’occhio al mondo della moda c’è solo l’imbarazzo della scelta: che dire del Bar del Bvlgari Hotel Milano? Sito a pochi passi da via Montenapoleone e da via della Spiga la struttura, sita all’interno di un prestigioso palazzo milanese risalente al XVIII secolo, è aperta a tutti. Ad accogliere è un contesto dinamico e decisamente luminoso preso di mira soprattutto al momento dell’aperitivo in quanto permette di rilassarsi contemplando il meraviglioso giardino, progettato dall’architetto paesaggista Sophie Agata Ambroise, mentre si sorseggia un drink accompagnato da appetitosi stuzzichini. 
 
Per una cena speciale, ci si può poi spostare nel ristorante guidato dallo chef Niko Romito, tre stelle Michelin, una garanzia di qualità il cui menu rende omaggio alla cucina italiana rivisitata in chiave contemporanea. Qui, in un contesto elegante ma informale, è possibile sperimentare anche delle vere eccellenze, piatti creati ad hoc per il locale come il merluzzo con maionese di patate e peperoni, il filetto di manzo al pepe nero così come gli spaghetti al pomodoro e il pane con cioccolato.
Saperne di più su GUSTO
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100