Cerca nel sito
HOME  / cuore
veneto borghi eventi itinerari romantici

Valeggio sul Mincio, weekend tra bellezze d'altri tempi

Il meraviglioso borgo veneto sfoggia meraviglie architettoniche e un pittoresco mercatino dell'antiquariato

borghetto sul mincio verona italia fiume mulini acqua
Courtesy of ©Dguendel/Wikipedia CC BY SA 3.0
Uno scorcio di Borghetto sul Mincio
Antichi mulini che si fondono in un sorprendente tutt'uno con le acque del fiume, una manciata di case abbracciate in un piccolo complesso fortificatoscandito dalle merlature delle cortine che lo racchiudono, un intreccio di suggestioni a cavallo tra passato e pesenteche raccontanto una luna storia che ha visto nel fiume Mincio il suo protagonistapiù prezioso. Questo è Borghetto sul Mincio, frazione di Valeggio sul Mincio, in provincia di Verona, un'incantvole gemma vista fiume che saprà regalare a chi la ammira l'irresisbile sensazoine di diventare parte integrante del magnifico colpo d'occhio offerto da uno dei Borghi più Belli d'Italia.

Nato in una zona di confine, là dove eserciti e signorie, dagli Scaligeri ai Gonzaga e ai Visconti, dalla Serenissima all'Austria ed alla Francia, si contendevano controllo ed interessi. Le battaglie napoleoniche e risorgimentali contribuirono, con il tempo, a modellarne ulteriormente le forme che si sviluppavano attorno al corso del Minciole cui acque si insinuano tra le costruzioni che sembrano talvolta emergere da esse. Tutto sembra magico e surreale, perfetto per perdersi in duealla scoperta di ogni tramonto, di ogni angolo e di ogni palazzo del borgo che talvoltasi nasconde nella nebbiaoffrendo allo sguardo soltanto i merli ghibellini.

La cornice è di quelle davvero speciali, una di quelle in cui fare un tuffo nel passato mano nella mano alla scoperta di meraviglie architettoniche ed ingegneristiche, come il trecentesco Ponte Visconteo, la geniale diga fortificata che doma le acque del fiume raccordandosi al meraviglioso castello Scaligero con la sua antichissima Torre Tonda, ultima superstite del nucleo più antico risalente al XII secolo. E proprio all'ombra delle torri del castello e del Palazzo Comunale, ogni quarta domenica del mese è possibile respirare un'aria d'altri tempi grazie anche ai caratterisitici banchi del mercato dell'antiquariato di Valeggio, punto di ritrovo di professionisti commercianti ed esperti hobbisti che propongono pezzi ricercati dal fascino d'altri tempi. 

Mobili, ceramiche, argenti inglesi, specchi, lampadari, ma anche libri antichi, collezioni numismatiche, tendaggi e tessuti per l'arredamento, macina caffè in bachelite, oggetti vintage fanno capolino dai banchi sprigionando un fascino unico, reso ancor più irresistibile dalle atmosfere senza tempo del borgo che regala scorci meravigliosi e tantissimi ristoranti che evocano l'antica rete di "locande con stallo" che si sviluppò nel paese in epoca settecentesca per far fronte al crescente traffico commerciale.

Leggi anche:
Verona, 21 km in nome dell’Amore
Verona, la “Porta d’Italia” – i monumenti da non perdere
Il mito del vino a Verona

CONSIGLI PER IL WEEKEND
I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE


Saperne di più su CUORE
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100