La vera attrazione di Tampere sono i suoi abitanti, schietti, modesti, amichevoli e di una simpatia irresistibile. Non c'è fortuna più grande che fare il turista in questa città dove chiunque incontri ti fa sentire a casa propria. Pur dando l'impressione di essere una grande città, Tampere è abbastanza piccola da poter essere visitata a piedi. Si trova in una posizione magnifica, su uno stretto istmo affiancata da due grandi laghi e fitte foreste. La natura domina l'ambiente tanto che vista dall'alto la città appare come una tavolozza bicolore, a tinte verdi e blu. Per non parlare del fatto che la città è illuminata dall'inesauribile luce dell'estate nordica, in cui il sole brilla 20 ore al giorno, mentre il buio invernale soggiace alle luci e ai suoni del centro cittadino.

Dove vige l'ordine naturale sono garantiti momenti altamente spettacolari e Tampere ne offre alcuni davvero imperdibili. Fare una passeggiata sulle rive delle rapide di Tammerkoski, che congiungono il lago più alto a quello più basso, è un'esperienza da non perdere. Lungo le rapide si trovano una sfilza di caratteristici edifici in mattoni rossi, che un tempo ospitavano le fabbriche mentre oggi sono stati trasformati in musei, centri commerciali, ristoranti, cinema, teatri laboratori d'arte e artigianato, boutique.

Tampere vanta una certa varietà di stili architettonici. Il miglior esempio di stile Nazional Romanico è la Cattedrale che custodisce all'interno preziose opere d'arte dei più noti artisti finlandesi dell'epoca (XX secolo). La Chiesa Ortodossa è invece un ottimo esempio di stile neo-bizantino. Tra i luoghi d'interesse artistico, il Centro Museale Vapriikki, allestito in un ambiente industriale tradizionale (Tampella) e il Museo Lenin, l'unico museo permanente al mondo dedicato a Lenin. Divertimento assicurato allo Särkänniemi, il più grande luna park della Finlandia, con acquario, planetario, delfinario, zoo per bambini, torre panoramica (Näsinneula) con ristorante girevole e museo d'arte Sara Hildén, con esposizioni di arte moderna finlandese ed estera.

Se si è alla ricerca di suggestioni particolari, si consigliano le zone di Pyynikki e Pispala, gli alti istmi formatisi durante l'Era Glaciale. Merita una visita anche l'Arboretum, un parco botancio di 11 ettari nei pressi del centro cittadino, che ospita un bel museo di bambole e costumi storici, un giardino botanico con circa 500 specie di piante e un roseto che mostra tutto il suo splendore verso la fine dell'estate.

Si consiglia una tappa al mercato coperto di Kauppahalli, lungo la strada principale (Kameenkatu 19), pieno di bancarelle con prodotti locali. Per mangiare al più vecchio ristorante della città l'indirizzo è Puutarhakatu 11, dove si trova il Laterna. Atmosfera assicurata.