Se in Italia l'estate e i suoi calori si stanno facendo attendere con un'ondata di maltempo che sembra non voler finire mai, dall'altra parte del globo lungo la fascia tropicale dell’emisfero nord è tempo di siccità e temperature limite. Come in Messico dove si trovano alcuni dei punti più caldi di tutta l'America settentrionale. El Cubil, ad esempio, è un posto conosciuto in tutto il Sonora, insieme a El Oregano per essere tra i più aridi di tutto il Messico con temperature che hanno picchi davvero estremi. Tali punti caldi del Sonora fanno buona concorrenza a quelli della Baja California, vicino Mexicali, dove il picco di caldo estremo arriva solitamente un po’ più avanti nella stagione. Il periodo di fine maggio è il momento cruciale per le vaste aree continentali tropicali fra Africa settentrionale, penisola Arabica e Asia meridionale. Quando il sole raggiunge lo “Zenit” e i raggi cadono perpendicolarmente sul terreno nelle ore centrali del giorno, queste aree caratterizzate da climi prevalentemente secchi e continentali si scaldano notevolmente. Oltre il Sonora, il caldo ha investito in questi giorni anche il Messico orientale: le città di Ciudad Victoria e Monclova, posta a circa 615 metri di altezza, con temperature fino a 45 gradi.

ESTATE 2012 IN ITALIA SI FA ATTENDERE: METEO GIUGNO

MISTERIOSE ROVINE MAYA: IMPERDIBILE TIKAL


MESSICO: IL MISTERIOSO "FULMINE" DEI MAYA