Cerca nel sito
friuli venezia giulia itinerari eventi 

Udine, alla scoperta delle Frecce Tricolori

La Base aerea della Pattuglia Acrobatica Nazionale in estate apre le porte al pubblico

frecce tricolori base udine aeroporto rivolto
Courtesy of ©PromoTurismo Friuli Venezia Giulia - Ufficio stampa - Fabrice Gallina
Frecce Tricolori
La Base aerea delle Frecce Tricolori presso l'aeroporto di Rivolto (Udine) in estate apre le porte al pubblico svelando tanti segreti e curiosità della mitica Pattuglia Acrobatica Nazionale ed offrendo la possibilità di ammirare da vicino il velivolo in dotazione alla formazione e di osservare, talvolta, persino le sessioni di addestramento in volo.

LA TRADIZIONE
Era il 1930 quando ad Udine venne fondata la prima scuola di volo acrobatico in Italia. La sede era quella dell'aeroporto di Campoformido ed il responsabile il Colonnello Rino Corso Fougier. Possono essere considerate queste le origini delle Frecce Tricolori. Si dovette, però, aspettare il 1960 perchè si decidesse di fondare un reparto dedicato alla formazione della pattuglia acrobatica attraverso la selezione dei migliori piloti dei vari reparti. Sino ad allora, infatti, si era assistito ad una sostanziale alternanza tra diversi stormi. Fu così che nacque la Pattuglia Acrobatica Nazionale composta da piloti provenienti da tutti i reparti dell'Aeronautica Militare. E fu così che il 1 marzo 1961 venne fondato il 313° Gruppo Addestramento Acrobatico presso l'aeroporto di Rivolto. Da allora le formazioni succedutesi nel corso del tempo hanno dato vita a programmi spettacolari dapprima a bordo di F-86E Sabre, poi, dal 1964, di Fiat G.91PAN ed, infine, dal 1982, a bordo dell'Aermacchi MB339 ancora oggi in uso, divenendo la pattuglia acrobatica più numerosa al mondo oltre che una delle più famose ed apprezzate.

LE CARATTERISTICHE
La pattuglia delle Frecce Tricolori è formata, durante le esibizioni, da 10 piloti, di cui uno solista, chiamati “Pony” e contrassegnati da numeri da 1 a 10 in base ai ruoli (Capo Formazione, 1° Gregario Sinistro, 1° Gregario Destro, 2° Gregario Sinistro, 2° Gregario Destro, 1° Fanalino, 3° Gregario Sinistro, 3° Gregario Destro, 2° Fanalino, Solista), ai quali si aggiungono il Comandante (Pony 0) i Supervisori Addestramento Acrobatico (Pony 11 e 12) e i Piloti in Addestramento. La pattuglia ha tre programmi di esecuzione delle acrobazie che vengono selezionati principalmente in base alle condizioni atmosferiche. Il programma alto viene eseguito quando la base delle nuvole supera i 1.000 metri di altezza e prevede l'esecuzione di figure sul piano verticale. Il programma basso viene eseguito quando le nuvole non superano i 500-600 metri e non prevede manovre verticali. Il programma piatto, invece, prevede passaggi della formazione a bassa quota.

IL TERRITORIO
La formazione si esibisce su tutto il territorio nazionale e oltre, ma la sua sede è presso l'Aeroporto di Rivolto alle porte di Udine che ormai da diversi anni, durante la stagione estiva, apre le porte al pubblico per poter conoscere da vicino e vedere all'opera la Pattuglia Acrobatica Nazionale durante una serie di visite guidate di tre ore che, anche attraverso l'ausilio di filmati, svelano tutti i segreti del volo acrobatico, le tecniche di volo e addestramento, le caratteristiche dei velivoli e la vita dei piloti alla Base e consentono, inoltre, di ammirare da vicino l'Aermacchi MB339. E, nelle giornate in cui la pattuglia non è impegnata con le esibizioni, potrebbe persino capitare di assistere all'addestramento in volo.

GLI INDIRIZZI
Gli appuntamenti con le visite alla Base aerea delle Frecce Tricolori sono per il 14 e 25 giugno (giornata in cui non è previsto il volo acrobatico), il 5, il 25 e il 26 luglio, il 2, il 20, il 21, il 30 e il 31 agosto, ed il 6, il 13 e il 18 settembre. Per prendere parte alle visite occorre prenotare con almeno dieci giorni di anticipo attraverso l'infopoint PromoTurismoFVG di Udine al numero 0432 295972 oppure all'indirizzo mail livefrecce@promoturismo.fvg.it.

Leggi anche:
In Tour tra i sapori del Friuli
Friuli Venezia Giulia: dai Fenici con gusto
Friuli: filetti "a fiammifero" Dop
Fiuli: 5 cose da sapere sugli orologi Pesariis

CONSIGLI PER IL WEEKEND
I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE





Saperne di più su TRADIZIONI
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100