Cerca nel sito
sicilia mosaici piazza armerina villa del casale enna itinerari

Sicilia: 4 cose da sapere sui pavimenti in mosaico

Nella splendida Villa del Casale, a Piazza Armerina, si possono ammirare le decorazioni musive romane più belle del mondo

villa del casale piazza armerina sicilia mosaici ragazzi in bikini
Courtesy of Wikipedia.org/Pubblico Dominio
Un particolare del mosaico delle Ragazze in Bikini
Una pittoresca valle della provincia di Enna, proprio alle porte di Piazza Armerina, custodisce quelli che secondo molti sono i mosaici romani più belli del mondo. Si tratta degli splendidi pavimenti e delle decorazioni musive che adornano le vestigia della Villa del Casale, un complesso monumentale riportato alla luce nel corso di differenti sessioni di scavi archeologici.

LA TRADIZIONE A soli tre chilometri a sud-est di Piazza Armerina, in provincia di Enna, incastonata in una piccola valle adornata di pini, olmi, pioppi e noccioli si erge la magnifica Villa del Casale, uno degli esempi più preziosi e significativi di dimora di rappresentanza di epoca romana. Il monumentale complesso di edifici suddivisi in quattro zone distinte (l'ingresso, il corpo centrale, la sala con tre absidi e gli ambienti termali), risale certamente al IV secolo a.C. ma l'identità del suo proprietario è ancora oggi oggetto di studio e di controversia. A rendere così preziosa e famosa la villa siciliana sono i suoi splendidi ed immensi pavimenti in mosaico realizzati con una moltitudine di tessere in marmo dai colori vivacissimi che rappresentano il più ampio e prezioso esempio del loro genere, più significativi e complessi dal punto di vista iconografico persino di quelli rinvenuti nelle ville romane tunisine. Non a caso il sito che li custodisce è stato riconosciuto dall'UNESCO come Patrimonio dell'Umanità.

LE CARATTERISTICHE I magnifici pavimenti musivi riportati alla luce durante una campagna di scavi archeologici dello scorso secolo raggiungono i 3.500 mq di superficie, rivelando una moltitudine di decorazioni differenti probabilmente opera di maestranze nordafricane, come lascerebbero ipotizzare lo stile delle raffigurazioni e la cura e la precisione con cui sono stati rappresentati gli scenari africani. Con una moltitudine di tessere dai colori vivaci sono state realizzate scene di caccia, pesci, delfini, episodi tratti da racconti omerici e scene di vita di quotidiana grazie alle quali è possibile ricostruire con una certa accuratezza lo stile di vita dei patrizi romani. Tra i soggetti più famosi, meritano una menzione le “ragazze in bikini”, fanciulle vestite soltanto con un “subligar” (un completo in due pezzi simili ad uno slip e un reggiseno), intente a fare sport.

IL TERRITORIO Basta allontanarsi soltanto 3 chilometri da Piazza Armerina, dunque, per fare un magnifico tuffo nel passato e ritrovarsi catapultati nella Roma imperiale, della quale sono giunte sino ai giorni nostri le splendide rovine della Villa del Casale. Dell'imponente dimora è oggi possibile visitare la zona delle terme, la corte porticata d'ingresso e l'arco onorario, il Vestibolo e il porticato del peristilio, gli ambienti di servizio, tra cui le stanze delle Palestrite e dalla Piccola Caccia ed il corridoio della Grande Caccia, gli appartamenti padronali settentrionali con il mosaico di Ulisse e Polifemo e la Stanza di Amore e Psiche, gli appartamenti padronali meridionali con il mosaico che raffigura il Mito di Arione e la stanza di Eros e Pan, il Triclinio ed il portico ed, infine, la Basilica.

GLI INDIRIZZI La tradizione musiva siciliana riserva anche magnifiche sorprese. Oltre ai preziosi mosaici di Villa del Casale meritano, infatti, una visita anche quelli di Villa dei Patti, a circa 6 chilometri da Tindari, particolarmente interessanti per i variopinti motivi geometrici, in questo caso opera, probabilmente, di maestranze siciliane, e quelli di Villa del Tellaro, nei pressi di Noto, realizzati sia in stile geometrico e floreale che figurato.

Leggi anche:
In Sicilia la pesca che si gusta anche in autunno
Il carciofo all'ombra dei millenari templi di Paestum
Sicilia, armonie di sapori nella Val di Mazara

CONSIGLI PER IL WEEKEND
I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE


Saperne di più su TRADIZIONI
Correlati per regione
Seguici su:
Monumenti nelle vicinanze
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100