Cerca nel sito
Milano Galleria Campari

Milano, non i soliti musei: Campari tra arte e design

La Galleria Campari è uno spazio dinamico dedicato al rapporto tra il marchio e la sua comunicazione attraverso l'arte e il design

Locandine pubblicitarie Campari
©campari.com
Campari, locandine pubblicitarie
Erbe amaricanti, piante aromatiche e frutta in una miscela di alcool ed acqua, dall’aroma intenso e dal colore rosso rubino: chi non conosce il Campari, la bevanda alcolica prodotto dall’omonima azienda italiana sin dal 1860, quando nasceva in un piccolo bar di Novara. Oggi è una realtà distribuita in oltre 190 paesi ed uno dei marchi più conosciuti al mondo. Ma Campari non è solo sinonimo di cocktail ed aperitivi: il brand, infatti, è legato anche al mondo dell’arte, della comunicazione e della fotografia, come ben testimonia la Galleria Campari.

Leggi anche: A MILANO IL CAFFE' ESPRESSO FINISCE AL MUSEO

Aperta al pubblico a Milano dal 2010, in occasione dei 150 anni di vita dell’azienda, si presenta come uno spazio dinamico, interattivo e multimediale interamente dedicato al rapporto tra il marchio Campari e la sua comunicazione attraverso l’arte e il design che lo ha reso inimitabile ed apprezzatissimo a livello internazionale. Visitare la Galleria Campari significa scoprire un laboratorio di immagini ed emozioni in cui la storia, tra strategia comunicativa, brillanti intuizioni, campagne pubblicitarie raffinate, è in continua evoluzione. Sono oltre 3000 le opere su carta conservate nell’Archivio Campari, soprattutto i manifesti originali della Belle Epoque, ma anche locandine e grafiche pubblicitarie dagli anni Trenta agli anni Settanta, firmate da importanti artisti come Marcello Dudovich, Leonetto Cappiello, Fortunato Depero, Franz Marangolo, Guido Crepax e Ugo Nespolo; caroselli e spot di noti registi come Federico Fellini e Singh Tarsem; oggetti firmati da affermati designer come Matteo Thun, Dodo Arslan, Markus Benesch e Matteo Ragni.

Leggi anche: MILANO, 5 LUOGHI DA SCOPRIRE

Le opere sono esposte sia in originale che in versione multimediale, utilizzando modalità come il video wall con 15 schermi dedicati ai caroselli, gli 8 proiettori in alta definizione che proiettano su una parete di 32 metri manifesti d’epoca animati, video dedicati agli artisti, immagini tratte dai calendari e gli spot pubblicitari dagli anni Ottanta ad oggi. A questo si aggiunge un tavolo interattivo con 12 schermi touch screen che consente di fruire gran parte del vasto patrimonio artistico dell’azienda. Tra le attività collaterali organizzate dalla Galleria Campari ci sono mostre temporanee, attività di didattica e di ricerca, la promozione di pubblicazioni sulla storia della comunicazione dell’azienda attraverso arte e design, consulenza storico-critica e visite guidate.

Informazioni utili
Galleria Campari 
Via Gramsci 161, Sesto San Giovanni, Milano
Tel; 02/ 62251
www.campari.com
Giorni di apertura al pubblico: Martedi, Giovedi e Venerdi
3 visite guidate il pomeriggio: 14.00-15:30; 15:30-17:00; 17:00-18:30
Solo per Gruppi (minimo 15 persone) su prenotazioni visite guidate in mattinata
Ingresso gratuito
Saperne di più su TRADIZIONI
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100