Cerca nel sito
Museo Fratelli Cozzi Alfa Romeo

Lombardia, nel museo dedicato all'Alfa Romeo

Ci sono due modelli unici al mondo nel Museo Fratelli Cozzi dedicato alle auto sportive Made in Italy.

Il Gobbone dell'Alfa Romeo
©Museo Fratelli Cozzi
Alfa Romeo: il Gobbone
A Legnano, in provincia di Milano, c’è un luogo per veri appassionati di auto sportive. Si tratta del Museo Fratelli Cozzi, nato dalla passione di Pietro Cozzi per il brand Alfa Romeo che, dal 1955, decide di collezionare un esemplare per ogni modello. Raccoglie oltre 50 automobili, di cui 2 uniche al mondo, prodotte dalla storica casa di Arese dal 1950, che raccontano l’evoluzione della meccanica, della tecnologia, del design, del marketing. Le auto esposte sono auto che dipingono la storia più recente dell'Italia, dagli esodi di massa, all’acquisto a rate, dal sogno di una Spider, alla realtà di un’Alfasud. La struttura rappresenta un sodalizio unico fra il mondo dell’auto e l’architettura. In uno spazio essenziale nella forma ed esclusivo nei dettagli, brillano le carrozzerie multicolori di un marchio icona del Made in Italy.

Leggi anche: Milano, a San Satiro il tocco del Bramante 

Insieme alle auto vengono conservate oltre 150 stampe originali, depliant, libretti d'uso, trofei, oggetti d'arte che sfilano insieme alle maggiori riviste del settore e a numerosi altri reperti. Le automobili esposte sono suddivise in berline, coupé e spider. Tutti i modelli sono perfettamente funzionanti. Due sono i fiori all’occhiello, perché unici al mondo: la 155 rossa che conquistò il record mondiale di velocità sul lago salato di Bonneville negli Stati Uniti e la Giulia 1600 TI Super quadrifoglio verde, caratterizzata proprio dalla sua colorazione “Fumo di Londra” creata come prototipo ma poi prodotta solo in bianco. La 6C 2500 Freccia Oro, detta “Gobbone”, è il pezzo più antico del museo insieme alla 2500 Sport 105 Hp, carrozzeria Farina, che risale al 1950.

Sono tre i colori della struttura mirati ad evidenziare tre concetti e tre spazi diversi correlati. Il bianco amplifica la vocazione espositiva dello showroom, con tagli architettonici forti e volumi essenziali che lo fanno emergere dal tessuto urbano, spazi razionali e luminosi che attraggono. Il rosso, psichedelico e straniante, è il veicolo spazio temporale che allontana la razionalità e traghetta il visitatore nel luogo delle emozioni. Il nero sottolinea la collocazione ipogea e introversa, “per far sì che gli oggetti esposti spicchino e siano protagonisti”. Nel Cozzi.Lab sono custoditi i trofei creati in esclusiva per Alfa Romeo dai maggiori artisti del Novecento. Come quello di Giò Pomodoro, che ha creato nel 1966 L'insegna alchemico-tecnologia “quadrifoglio” al centro di una ruota o un'elica o un disco volante di colore rosso Alfa, in alluminio.


Informazioni
Museo Fratelli Cozzi
Via Pietro Toselli, 46 
20025 Legnano (MI)
Tel. 0331 427939
www.museofratellicozzi.com
info@museofratellicozzi.com
Servizi aggiuntivi
Il museo è servito da un ampio parcheggio (fino a 200 posti).
Saperne di più su TRADIZIONI
Correlati per regione Lombardia
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100