Cerca nel sito
Italia Carnevale 2017 maschere artigianali tradizione

Le 5 tradizioni di Carnevale più famose d'Italia

Maschere, strumenti musicali e costumi degni di nota. L’euforia è nell’aria durante la festa più colorata dell’anno tutta da vivere all’insegna del folklore

Il Carnevale di Viareggio
1.  TRICCHEBALLACCHE: LA COLONNA SONORA DEL CARNEVALE PARTENOPEO
Tempo di Carnevale, tempo di Triccheballacche, noto strumento a percussione campano che accompagna le celebrazioni carnevalesche e folkloristiche. Per ascoltare la sua musica, da non perdere le coinvolgenti Quadriglie di Palma Campania con centinaia di figuranti vestiti con tanto di costume tipico accompagnati dal suono di Triccheballacche, Putipù e Scetavajasse. VAI ALL’ITINERARIO

 
2. LA VENEZIA DEI MASCARERI
Tutti coloro che hanno sete di curiosità e vogliono scoprire dove prendono forma le tipiche maschere veneziane, possono fare rotta in quelle botteghe in cui si lavora ancora all'antica. Uno degli indirizzi di riferimento è La Bottega dei Mascareri, un laboratorio che, dal 1984, produce pregiate maschere in cartapesta costruite e decorate unicamente a mano o ancora l’Atelier Nicolao o Ca' Macana, uno dei laboratori più antichi in città la cui fama ha affascinato registi come Stanley Kubrick. VAI ALL’ITINERARIO


 
3. CARATZAS, OTTANA IN VERSIONE CARNEVALESCA
Il carnevale di Ottana, paesino in provincia di Nuoro, rappresenta un momento importante di socializzazione e di rafforzamento dell’identità locale. La festa è un pretesto per rivivere, ogni anno, scene di vita contadina e pastorizia raccontante grazie al supporto delle famose maschere dal volto animalesco note come "de Boes e merdules Merdules" pronte a ricordare quella che, anticamente, era lo stile di vita del paese. VAI ALL’ITINERARIO
 
 
4. VIAREGGIO, LA CITTA' DEL CARNEVALE
Il Carnevale di Viareggio è famoso in tutto il mondo per le parate dei carri allegorici che, ogni anno, sfilano lungo le vie della cittadina toscana. Appuntamento alla Cittadella del Carnevale, un polo multifunzionale là dove sono concentrati i laboratori dei costruttori dei carri, il museo dedicato alla festa e un centro documentaristico. Qui i visitatori possono ammirare le botteghe e “toccare” con mano la materia prima di Burlamacco. VAI ALL’ITINERARIO

 
5. LE MASCHERE IN LEGNO DI SAURIS
Legno e folklore sono di scena a Sauris, uno dei borghi più autentici d’Italia, le cui eccellenze si possono ammirare con i propri occhi in occasione di feste religiose e popolari in cui si celebrano i rituali di una volta, come il Carnevale. Protagoniste assolute sono le maschere di legno realizzate dagli artigiani del luogo prendendo a modello gli esemplari conservati al Museo delle Arti e Tradizioni Popolari di Tolmezzo, tappa imperdibile per chi volesse conoscere da vicino usi e tradizioni della Carnia. VAI ALL’ITINERARIO

 
Saperne di più su TRADIZIONI
Correlati per regione Sardegna
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100