Cerca nel sito
HOME  / sport
Alta Val Parma

Parco dei Cento Laghi, in trekking con il bivacco

Escursioni sull'Appennino Tosco-Emiliano. Utilizzando un vecchio riparo per pastori a quota 1448 metri

Il bivacco in quota nel Parco dei Cento Laghi
courtesy of Parco dei Cento Laghi
Il bivacco in quota nel Parco dei Cento Laghi
Il Parco dei Cento Laghi, sull'Appennino Tosco-Emiliano, è tra le aree protette del centro nord Italia più adatte ad escursioni in trekking con dislivelli importanti. Si tratta infatti di una zona naturalistica caratterizzata da diverse fasce altimetriche, che vanno dai 400 ai 1650 metri. Una variabilità che garantisce itinerari molto interessanti e avventure all'interno di un ambiente montano dall'elevato grado di biodiversità. Tra le escursioni più affascinati c'è quella verso il bivacco Capanne di Badignana. Una sosta imperdibile per i trekkers che amano l'avventura.


Il Parco dei Cento Laghi si trova nell'alta valle del Parma, raggiungibile dalla statale 665 Massese e attraversando l'abitato di Corniglio. All'ingresso nel Parco si possono scegliere i diversi percorsi CAI segnalati. Dalle passeggiate di livello facile e adatte a tutti gli escursionisti, come il Percorso delle Frazioni, dall'interesse culturale-naturistico, ad itinerari più impegnativi, come quello di Lago Santo Parmense-Prato Spilla, che percorre l'intero crinale dei Laghi. Ma se avete la possibilità di addentrarvi per più giorni all'interno del Parco dei Cento Laghi, è possibile utilizzare il bivacco delle Capanne di Badignana. Un campo base da cui partire alla volta di altri itinerari montani.


Il bivacco è il risultato di un'opera di ristrutturazione operata dalla Direzione del Parco dei Cento Laghi, che ha reso nuovamente funzionale un antico punto di ristoro dei pastori. Con il lavori terminati nel 2008, il bivacco è strato trasformato in un accogliente luogo di riposo per chi vuole pernottare nelle vicinanze del crinale, a quota 1480. Il bivacco di dispone di 4 posti letto, servizi igienici, e una stufa a legna. E' dotato anche di energia elettrica alimentata da pannelli fotovoltaici.  Dormire in questo luogo significa anche rispettarlo. Non essendo presidiato, se non con periodici sopralluoghi, chi ne usufruisce si impegna a lasciarlo in ordine e a reintegrare le scorte di legna. Per prenotare è possibile utilizzare il sito del Parco, per verificare la disponibilità e pagare tramite carta di credito o PayPal. Il costo a persona per notte è di 20€.  
Saperne di più su SPORT
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100