Cerca nel sito
HOME  / sport
Itinerari sportivi in bicicletta

In viaggio sulle ciclovie del Po

In Lombardia gli itinerari per una vacanza attiva, a passo slow

Ciclovie del Po: il Ponte di Barche alla confluenza con l'Oglio
courtesy on InLombardia
Ciclovie del Po: il Ponte di Barche alla confluenza con l'Oglio
Non importa quanti chilometri si percorrano e quanto tempo sia necessario per completare una tappa. Il cicloturismo è un modo di viaggiare assolutamente attivo e benefico, che utilizza la bicicletta per esplorare luoghi e territori e aiuta a tenersi in forma. Ma è anche un'attività sportiva che rinuncia a priori all'assillo della prestazione a tutti costi. Risolvendo in un colpo solo le esigenze di coloro che amano viaggiare all'aria aperta. In Lombardia esistono numerosi ciclovie in grado di condurre i cicloturisti alla scoperta dei paesaggi, dei profumi e dei sapori di queste terre. Dalle Alpi agli Appennini, passando attraverso i grandi fiumi, i laghi e arrivando fino al mare. 


In fondo per esplorare l'Italia in bicicletta basta un mezzo in buone condizioni, uno zaino ed una meta da raggiungere. Ma se avete bisogno di essere guidati alla scoperta delle destinazioni più attraenti il magazine InLombardia - disponibile anche tramite App per Android e Apple - può essere un ottimo supporto per organizzare il proprio viaggio. Il portale turistico lombardo ha previsto un'intera sezione dedicata al cicloturismo, dove è possibile prendere spunti. Che si tratti di uscite di una sola giornata o lunghi weekend. Tra le destinazioni più interessanti ci sono le ciclovie del Po. Un tracciato di 227 chilometri che costeggia il grande fiume padano, alla ricerca di anse, filari di salici e pioppi, cascine e vecchie chiatte. Un itinerario da percorrere da marzo a luglio, che impegna per almeno 3 giorni. E che ovviamente può essere adeguato alle proprie esigenze.


Il percorso è relativamente semplice, anche perchè esclusivamente pianeggiante. E' caratterizzato da strade quasi interamente asfaltate - per l'80% - e in parte protette - per il 33 % -. Per cui è percorribile in mountain bike o bici da turismo dotate di cambio. Si parte da Cremona, con le sue botteghe, il museo Stradivari, gli assaggi di bollito di carne nelle osterie, per arrivare a Casalmaggiore, dove esiste un museo che raccoglie oltre 20 mila esemplari di bigiotteria. Da qui il panorama si apre rigoglioso e fervido attraverso le anse del Po, superando poi la confluenza del fiume Oglio. In questa zona è possibile ammirare il suggestivo Ponte di Barche, uno degli ultimi attraversamenti di fiume realizzati con le chiatte. Si arriva infine ad Ostiglia, con le sue paludi e la riserva naturale protetta di 120 ettari, dove si chiude il percorso sulla ciclovia del Po. In attesa che adattamenti e ampliamenti portino i viaggiatori fino all'Adriatico.
Saperne di più su SPORT
Correlati per regione Lombardia
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100