Cerca nel sito
Mercatini Natale 2014 vacanze viaggi capodanno 2015
mercatini di Natale 2014 Vienna Christkindlmarkt

Vienna, Natale “imperiale” con 7 secoli di storia

Nel centro storico Patrimonio dell'Umanità Unesco, i mercatini viennesi uniscono modernità a tradizione con tocco green grazie al riciclo degli alberi di Natale a festa finita

Christmas market: Rathausplatz
Courtesy of©
Christmas market: Rathausplatz
Non solo panettoni e pandori: il Natale è bello da vivere curiosando in quelle che sono le differenti tradizioni che caratterizzano i Paesi del Vecchio Continente. Vienna, riconosciuta tra le realtà più vivibili del mondo, nonché come patria di alcuni dei più grandi artisti legati al patrimonio musicale del XVIII e del XIX secolo come Wolfgang Amadeus Mozart, Antonio Vivaldi, Ludwig van Beethoven, Gioachino Rossini, Franz Schubert etc. è una città a forte vocazione storico-culturale.

FOTO: I MERCATINI DI NATALE PIU' ORIGINALI DEL MONDO

La scena urbana è caratterizzata dalla presenza di grandi meraviglie come il Castello di Schönbrunn, casa imperiale d'Asburgo, o ancora il Belvedere, il complesso imperiale della Hofburg, la Cattedrale di Santo Stefano nonché i suoi caffè: queste sono solo alcune delle bellezze che compongono il centro storico di Vienna, dichiarato Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco, in quanto si rivela essere uno dei monumenti urbani più belli d'Europa.



Leggi anche: MAGIE NATALIZIE TRA I MONUMENTI DI VIENNA

La magia della Città dei sogni s'illumina di immenso in prossimità del Natale con bellissime luminarie, come quelle che dipingono la zona pedonale del Graben con giganteschi lampadari a corona mentre, la Rotenturmstrasse, si veste di festa con eleganti sfere rosse; il tutto in funzione dalla fine di novembre quando 2,5 milioni di punti luce, lungo un tracciato di venti chilometri di strade, racconteranno la magia del Natale o ancore la pioggia di luci che, dall’inizio di dicembre, faranno risplendere la facciata di un grattacielo adibito ad uffici lungo la via Schottenring, il cosiddetto Ringturm. Cosa succede quando il Natale finisce? A Vienna gli alberi di Natale non vengono sprecati: spogliandoli dagli addobbi, possono essere lasciati in precisi luoghi predisposti per la raccolta in quanto saranno tagliati e trasformati in biomassa per essere utilizzarli sottoforma di energia per il riscaldamento.

FOTO: I 10 ALBERI DI NATALE PIU' BELLI DEL MONDO



NATALE A VIENNA TRA I MERCATINI: LE FOTO

TRADIZIONE La storia dei mercatini di Natale di Vienna è da ricerca molto indietro nel tempo, risale infatti a circa sette secoli fa, quando, nel 1296, l'imperatore Albrecht I, concesse ai commercianti viennesi il privilegio di tenere un mercato nel mese di dicembre. Nel XVI secolo la Thomasmarkt, il precursore del Christkindlmarkt, cadeva in concomitanza del Natale mettendo in mostra prodotti tessili e generi alimentari come i gingerbreads, dolci molto in voga a quei tempi. Dalla sua nascita il mercato è stato appannaggio esclusivo di piccoli commercianti e, se in un primo momento trovava essere nella cornice del primo distretto, in quel di Am Hof, ha raggiunto la Rathausplatz, la piazza di fronte al Municipio, nel 1975 e, anno dopo anno, la magia dell’Avvento non ha perso un briciolo del suo fascino originale motivo per cui si presenta essere, con le sue 145 bancarelle, una fonte di attrazione presa di mira, ogni anno, da più di tre milioni di visitatori di cui 500.000 sono cittadini stranieri mentre, per quel che concerne gli abitanti, secondo uno studio condotto dalla Camera dell’Economia (2013) ogni viennese, nel periodo che precede l’Avvento, si reca circa tre volte a un mercatino natalizio.



LUOGO Impossibile contarli tutti, i mercatini allestiti nei vari punti del centro di Viena sono davvero tanti: il più importante è quello che, dal 15 novembre e fino a 24 dicembre 2014, tutti i giorni, dalle 10:00 alle 21:30 e fino alle 22:00 venerdì e sabato, terrà gli occhi puntati sulla piazza di fronte al Municipio dove sarà allestito lo spettacolare Mercatino di Gesù Bambino. Oltre 150 chioschi saranno addobbati con candeline, palline di vetro, ghirlande di luci, figurine di angioletti e fili d’argento. A rendere ancora più suggestiva la scenografia ci pensa il più alto albero di Natale di Vienna vestito con centinaia di lampadine LED che, con i suoi 30 metri, porterà la magia in Piazza Rathausplatz con tanto di canti gospel, folkloristici e melodie tipiche dell’Avvento e del Natale, interpretati da cori di tutto il mondo. I piccolo ospiti troveranno spazio e diletto al boratorio di Gesù Bambino, all’interno del Municipio, dove cuocere biscotti e fare lavori di bricolage assistiti da personale esperto. Altra location il Villaggio natalizio in Piazza Maria-Theresien-Platz, tra il Museo di Storia naturale e il Kunsthistorisches Museum che, dal 19 novembre al 26 dicembre 2014, tutti i giorni dalle 11:00 alle 22:00 e, specialmente il 24 dalle 11:00 alle 16:00 e 25 e 26 dalle 11:00 alle 19:00, terrà compagnia con una cornice gioiosa fatta di alberi di Natale illuminati a festa circondati da circa 60 chioschi in legno ricchi di idee regalo, oggetti di artigianato artistico e un’offerta culinaria ghiotta tra cui spiccano punch e vin brulé. Gli appassionati di design e di moda possono fare un salto al Mercatino natalizio del Design allo Stilwerk o al Quartiere natalizio al MuseumsQuartier dove trovare raffinati accessori per la casa e idee regalo o ancora al Mercatino di arte e design nel centro culturale WUK, nel nono distretto, là dove creazioni di moda di giovani stilisti e di piccole label si proporanno ai potenziali acquirenti. L’amore per la tradizione conduce al Mercatino dell’Artigianato artistico davanti alla Chiesa di San Carlo dove, dal 21 novembre al 23 dicembre 2014, tutti i giorni dalle 12:00 alle 20:00, oltre 70 artigiani propongono vetri Tiffany, strumenti musicali, gioielli e bijoux, lavori di intaglio, mandala in seta, berretti di lana e sciarpe, cosmesi naturale etc.



PUBBLICO Tra l’aroma dei dolciumi e il profumo del punch caldo, i bambini possono vivere la città come una fiaba trovando diletto grazie a un ricco calendario di laboratori artigianali mentre, gli adulti, si intrattengono in compagnia di vin brulé e prodotti tipici cittadini.

OFFERTA I prodotti che lo caratterizzano sono pregiati manufatti legati all’artigianato artistico tradizionale. Molte anche le leccornie dolcetti speziati, mele arrostite, frutta candita e pan pepato.

TIPICITÁ Lunga vita allo shopping: qui si trovano bijoux in legno, vetro e ceramica, acquarelli, dipinti a olio, oggetti in legno, specchi, bigiotteria, gioielli e saponi naturali, candele di cera d’api, colorate palline e, ovviamente, addobbi per l’albero di Natale.



COSA NON COMPRARE Il freddo che caratterizza l’inverno austriaco non è un valido pretesto per alzare troppo il gomito: sì a piccoli assaggi di vin brulé ma con moderazione, il bello della festa va vissuto dall’inizio alla fine, con il cuore, la mente e lo stomaco.

COSA BERE/MANGIARE L’offerta gastronomica è in grado di far brillare gli occhi: Vienna non è solo la patria della Sacher, qui la dolcezza prende il cuore sorseggiando bevande calde tra cui tè speziati, cioccolata calda, vin brulé e punch, ampio spazio a dolci e leccornie come “Zimtsterne”, stelline alla cannella, i “Vanillekipferl”, i cornetti alla vaniglia, gli “Anisbogen”, i biscotti all’anice, i saporiti “Lebkuchen”, i biscotti di panpepato e il “Christstollen”, una sorta di panettone austriaco.

Leggi anche LA VIENNA DI KLIMT: DOLCE META PER GLI INNAMORATI

*****AVVISO AI LETTORI****** 
Segui le news di Turismo.it su Twitter e su Facebook 
Saperne di più su Mercatini Natale 2014 vacanze viaggi capodanno 2015
Correlati per Paese Austria
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100