Cerca nel sito
Mercatini Natale 2014 vacanze viaggi capodanno 2015
Natale Caraibi viaggi Turks e Caicos offerte viaggio

Turks e Caicos: Natale ai Caraibi

L’arcipelago caraibico è il paradiso per chi ama trascorrere le festività al caldo, al sole e al relax senza perdere di vista le tradizioni, come quella del Makanoo, l’evento più vivace dell’anno

Spiaggia caraibica<br>
© Turks and Caicos Tourist Board
Grace Bay
Turks e Caicos sono un arcipelago composto da una quarantina di isole situate poco più a sud delle Bahamas. Se una volta erano covo di pirati e contrabbandieri, oggi sono un paradiso, non solo naturale ma anche fiscale, scelto dalle star holllywoodiane per trascorrere le vacanze, pur mantenendo inalterata la propria bellezza.

FOTO: NATALE AL CALDO, LE 10 METE PIU' ECONOMICHE 

PERCHE’ ANDARE Splendide spiagge bianche come il borotalco, centinaia di chilometri di barriera corallina che le rendono a buon diritto tra le 10 principali mete al mondo per le immersioni subacquee, acque limpide popolate da più bei e colorati pesci tropicali. Già questo basta per organizzare un viaggio transoceanico e raggiungere il luogo che è stato toccato da Cristoforo Colombo la prima volta che ha messo i piedi nel Nuovo Mondo. Per chi sogna un Natale al caldo, l’arcipelago è la soluzione ideale per soddisfare tutti i desideri, con le isole che offrono una vacanza senza stress, lontani dalla vita quotidiana e impreziosita dalla gentilezza della gente locale, cullati dalle dolci acque tropicali.

DA NON PERDERE Cockburn Town, la capitale amministrativa e politica, è una cittadina che si trova sull'isola di Grand Turk, unico centro abitato con un paio di strade principali ricoperte di sabbia, case coloniali color pastello e storici palazzi governativi. Visitandola a piedi si osservano le tipiche casette in legno nello stile delle Bermuda e gli asini che camminano qua e là. Le principali attrazioni turistiche sono sul lungomare, dove c'è anche una statua dedicata a Cristoforo Colombo, in ricordo del suo sbarco; da vedere l'ufficio della Posta Centrale, dove si possono ammirare i francobolli del Philatelic Bureau, i quattro grandi cannoni che puntano verso il mare e il Turks and Caicos National Museum, che espone oggetti preistorici, utensili di conchiglia e collane di perle. Al suo interno c'è anche la Molassess Reef, il più antico relitto documentato delle Americhe. La principale meta turistica è Providenciales, che ospita molti resort e terme di lusso per un turismo a 5 stelle. Ci sono otto parchi naturali e la Caicos Conch Farm, l'unico luogo al mondo dove vengono allevate le Conchiglie della Regina fino ai quattro anni di età, prima di essere cucinate nei ristoranti locali o esportate. Per chi ama festeggiare un Natale lontano da casa ma senza perdere la tradizione natalizia, il 26 Dicembre prende vita Maskanoo, l’evento più vivace dell’anno che si tiene a Providenciales ed è organizzato dalla Turks e Caicos Hotel and Tourism Association (TCHTA) e dalla commissione Cultural & Arts. I partecipanti possono godere di una coloratissima parata di strada, musica e cibo locale, arte, intrattenimento e fuochi d'artificio fino al termine della manifestazione.

Leggi anche: PROVIDENCIALES, LA SPIAGGIA PIU' BELLA DEL MONDO

CON CHI ANDARE Non esistono voli diretti dall'Italia, ma ci sono diverse soluzioni. Si può volare fino a Londra e da lì prendere un volo diretto per Providenciales oppure volare fino a Miami o New York e dalle città americane prendere un volo per Turks e Caicos. Dall'aeroporto internazionale di Providenciales, dove atterrano gli aerei provenienti dall'Europa e dagli Stati Uniti, partono voli regolari per Grand Turk, Middle Caicos, North Caicos, South Caicos e Salt Cay, operati dalle compagnie interne Air Turks and Caicos e Global Airways. 

COSA PORTARE L’abbigliamento è quello tipico da spiaggia: pareo, bermuda ed infradito anche in città, magari portando un golf o un maglione leggero per la sera. Alcuni ristoranti richiedono un abbigliamento più formale, e allora meglio avere a portata di mano anche pantaloni lunghi e camicia e vestiti. Non bisogna scordarsi creme per proteggersi dal sole e cappelli, e un repellente antizanzare soprattutto se si visitano le aree più umido per il birdwatching. L'elettricità è 120/240 wolts, per cui è necessario essere muniti di adattatore.

Leggi anche: UN BEL RIFUGIO YOGA AI CARAIBI

CURIOSITA’ Il nome dell’arcipelago ha attinenza con la cultura turca: Turks infatti prende origine da un cactus, particolarmente diffuso sull'isola, che sulla cima ha un fiore che assomiglia al fez, il tipico copricapo turco, che è diventato un simbolo nazionale e compare anche sulla bandiera. Caicos, invece, deriva da "cay hico", un modo di dire del popolo dei Lucayan, gli indigeni che abitavano nell'area ai tempi di Cristoforo Colombo, e che significa "striscia di isole".

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Turismo.it su Twitter e su Facebook
Saperne di più su Mercatini Natale 2014 vacanze viaggi capodanno 2015
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100