Cerca nel sito
Terni monumenti Chiesa di San Salvatore

Terni, l'enigmatica Chiesa di San Salvatore

E' il monumento più antico della città e vanta un'architettura con qualche mistero da scoprire

San Salvatore, Terni
©I Luoghi del Silenzio
Chiesa di San Salvatore, esterno
La si studia a scuola come La Città dell'Acciaio o la Manchester italiana: Terni si offre con i suoi tratti più moderni ma al suo interno è capace di nascondere piacevoli sorprese per il visitatore più curioso. Non è, quindi, solo emblema della sua industriosità con il monumento della Grande Pressa o l'Obelisco Lancia di Luce. Nè solo la patria di San Valentino, protettore degli innamorati di tutto il mondo, che numerosi ogni anno vanno in pellegrinaggio alla basilica che ne custodisce le spoglie. Terni sa anche di antico, come dimostrano diverse testimonianze storiche ed architettoniche. Una su tutte San Salvatore, il più antico monumento cittadino, un edificio di culto composto da un corpo circolare a cupola cilindrica, chiuso da arcate, risalente con tutta probabilità all'epoca paleocristiana.

Leggi anche: TERNI, SCOPERNDO L'OPERA DI GUIDO CALORI

La struttura è costituita da una navata rettangolare a doppia campata, ampliata da una cappella laterale e da un presbiterio a pianta circolare chiuso da una piccola abside rettangolare. Ciò che caratterizza l'edificio è la sua semplicità strutturale, pareti lisce all'interno come all'esterno, realizzate con buona tecnica di lavorazione della pietra, a conci ben squadrati e allineati. La navata a due campate, divise da un arco traversale, è coperta da volte a crociera. La cappella laterale, detta dei Manassei di Collestatte, si trova sul lato sinistro e la sua costruzione risale al XVI secolo. Sullo stesso lato fu aggiunta, un secolo dopo, la Cappella dei Filera dedicata a San Vincenzo, che oggi funge da sagrestia.

Leggi anche: TERNI, LA MANCHESTER ITALIANA

Enigmatici sono il presbiterio rotondo e l'abside rettangolare: infatti non si conosce con esattezza la loro datazione né la particolare funzione, se mausoleo, oratorio o battistero. All'interno troviamo affreschi della prima metà del XII secolo d'influsso senese e nell'abside una Crocifissione di scuola umbra dei primi del Cinquecento. Nel corso del Novecento alcuni scavi hanno evidenziato come l'edificio fosse stato costruito su un'area occupata da costruzioni di tipo civile e da una domus, databili intorno al I secolo d.C.. Gli scavi effettuati ad oriente, dietro l'abside della chiesa, hanno messo in luce i resti di una grande piscina ed alcuni ambienti di carattere termale. La Chiesa di San Salvatore è conosciuta anche come Tempio del Sole: per alcuni studiosi, infatti, sorse sui resti di un santuario.

Scopri gli altri MISTERI D'ITALIA
Saperne di più su Segreti d'Italia
Correlati per regione Umbria
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
I più visti
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100