Cerca nel sito
Necropoli Vaticane Roma

Roma sotterranea, c'è una necropoli sotto San Pietro

Sotto il Vaticano c’è un antica città dei morti, che custodirebbe i resti di San Pietro in persona

 San Pietro
istockphotos
Basilica di San Pietro
Chi vive a Roma sa che anche in una vita intera non la conoscerà mai tutta. Le opere d’arte nelle chiese, i siti archeologici, i palazzi, le piazze, le statue e le particolarità di questa città veramente Eterna non smettono mai di stupire. Chi visita la città-stato del Vaticano per esempio di solito si limita alla Basilica di San Pietro e ai meravigliosi Musei. Tralasciando quella che è una vera ‘chicca’ della storia dello stato pontificio. Non è un luogo segreto, eppure non tutti sanno della necropoli che si trova sotto il Vaticano. 

LEGGI ANCHE: ROMA INSOLITA, COSA NASCONDE IL CIMITERO ACATTOLICO
 
Forse chi meglio la conosce sono i pellegrini, i turisti che si recano a Roma sulle tracce della religione cristiana. Perché nella Necropoli Vaticana pare ci sia sepolto proprio San Pietro. Quello che un tempo era noto come Mons Vaticanus, monte vaticano, era posizionato al di là del Tevere rispetto al centro di Roma, in una posizione piuttosto periferica. Qui in epoca imperiale fu costruito un circo (da Caligola), e nel periodo delle persecuzioni esso fu utilizzato per le esecuzioni. Tra esse, la crocifissione dell’apostolo Pietro. Si presume dunque, com’era usanza, che il corpo sia stato sepolto in quell’area, al tempo fuori dal pomerium, l’area cittadina dentro la quale non erano possibili le sepolture. Questa necropoli era già in uso dai tempi di Augusto, e difatti non mancano sepolcri e tombe pagane accanto ai monumenti funebri della cristianità. Fu utilizzata per circa 350 anni, in un’epoca di forte transizione, e in qualche modo riflette la storia di quel periodo di Roma attraverso i suoi defunti. E’ insomma plausibile che la salma dell’apostolo si trovasse nell’area dove, anni dopo, Costantino cominciò ad erigere la basilica dando vita a tutto quello di diventerà lo Stato Vaticano. 

LEGGI ANCHE: TARQUINIA, LA NECROPOLI DELLA BANDITACCIA
 
Dunque sotto la Basilica di San Pietro si trovano queste antiche necropoli, che non vennero distrutte ma coperte. Alcune parti franarono, ma in generale la necropoli finì semplicemente con l’essere dimenticata. Fino agli anni ’40 4 ’50 del nostro secolo, quando gli scavi cominciarono e riportarono alla luce porzioni di questa città dei morti dimenticata. Ad oggi non sono ancora del tutto completati. E’ possibile visitare le necropoli vaticane con i loro cunicoli, mausolei e sepolcri sotterranei (tra cui l’edicola in cui furono traslati i resti dell’apostolo Pietro). Prima di scendere al livello della necropoli, si incontrano le Grotte Vaticane, con le cappelle e le tombe di re, regine e papi. Ad un piano inferiore si giunge ai sepolcri, i mausolei, i cunicoli dell’antica necropoli. Bisogna però prenotare e farsi rigorosamente accompagnare da una guida autorizzata, in piccoli gruppi. 
Saperne di più su Segreti d'Italia
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100