Cerca nel sito
Dresda
É la quarta città più grande della Germania, ma niente caos o smog: due terzi del territorio di Dresda sono aree verdi. È la capitale dell'high-tech tedesco (e una delle eccellenze in Europa) ma c'è altro: il cuore della cosiddetta Silicon Sachsen non produce solo microelettronica, nano (e bio) tecnologia, da tre secoli sforna la migliore porcellana del Vecchio Continente. L'identità del capoluogo sassone è fatta di sfumature, ma anche di contrasti: ha un carattere deciso e curioso. Un panorama lentissimo, attraversato dall'Elba che scorre per trenta chilometri dentro la città, che stordisce piano piano: palazzi, vigneti, castelli e chiese. In bici o in battello, non ci si perde. Ma si perde il conto di quanto si vede, mano a mano che si lascia il centro vero e proprio. Poi si torna. E la gradualità sparisce: da un lato la nuova città, risparmiata dalle bombe, tra retaggi della DDR e nuove avanguardie. Dall'altro il nucleo storico in gran parte ricostruito con una fedeltà maniacale all'originale. E, oltre, nuovi quartieri e centri amministrativi. Ogni area è a sé, Dresda ha tracciato linee dentro il proprio territorio, s'è inventata o conservata in tanti modi diversi. Il collage, però, è riuscito perfettamente: unico, omogeneo e sorprendente. Due passi nella città vecchia (Altstadt) consentono di scoprire immediatamente il pregio estetico di questa bella città fluviale. Punto di partenza è il Rathaus (Municipio), a pochi passi dal quale si trova la Kreuzkirche (Chiesa della Croce) in stile tardo barocco e primo classicismo, sede del Coro della Croce, istituzione cittadina in campo musicale che vanta più di 700 anni. Dalla torre si gode di un bel panorama sui tetti della Altstadt e fin oltre la valle dell'Elba. E sulla piazza Neumarktche si trova il più importante edificio sacro protestante della Germania, la Frauenkirche (Chiesa di Nostra Signora). Nota come "balcone d'Europa", è la Brühlsche Terrasse nella piazza Georg-Treu, che da quando fu aperta al pubblico (nasce come giardino privato del primo ministro sassone il Conte Brhül), è diventata il passeggio più amato a Dresda. Altri importanti monumenti della città si incontrano proseguendo nel senso del corso dell'Elba: dalla Katholische Hofkirche (Chiesa di Corte Cattolica, soprannominata della Santissima Trinità) al Residenzschloss (Castello Residenziale) con la sua facciata neorinascimentale a più torri, fino alla Piazza del Teatro e alla costruzione più famosa di Dresda, la fontana dello Zwinger. La città nuova (Neustadt) è la parte più movimentata della città. Qui si trova l'indirizzo più elegante di Dresda, per shopping e vita notturna: il quartiere barocco intorno alla via Königstrasse, con oltre 100 eleganti ristoranti e negozi. La via principale, la Hauptstrasse, con i suoi platani e le particolari gallerie su cui affacciano le botteghe degli artigiani, è una via commerciale molto allettante, mentre il mercato coperto della città nuova costituisce un gioiello dell'epoca industriale con un'architettura che merita di essere ammirata.
Articoli correlati:


Seguici su:
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100