Cerca nel sito
Roma location film Poveri ricchissimi Brizzi Borgo medievale Castello Ostia

Un'altra Ostia è possibile, in Poveri ma ricchissimi

Nel film con Christian De Sica & Co. uno degli scorci più affascinanti del litorale romano diventa 'principesco'!

wildside
Li abbiamo conosciuti lo scorso Natale, ma i Tucci hanno origini francesi. E se il film originario del 2011 si svolgeva in quel di Salin de Giraud, nel dipartimento Bocche del Rodano, per Poveri ma ricchi Fausto Brizzi aveva scelto il più 'caratteristico' Borgo di Ostia Antica per ambientare le rocambolesche e alterne vicende della famiglia composta da Christian De Sica, Anna Mazzamauro, Enrico Brignano, Lucia Ocone. Che ritroviamo - ancor più radicata - nel Poveri ma ricchissimi, in sala da questa settimana.

Sempre più ricchi e sempre più cafoni, questo Natale la nuova passione dei nostri 'eroi' sembra esser diventata la politica. Ai Tucci l’ostentazione del lusso non basta più, infatti, e hanno capito che la vera svolta è il potere. Per motivi fiscali e sull'esempio di Monte Carlo, decidono di indire un referendum che permetta al loro paese di uscire dall’Italia, dichiarandosi Principato indipendente e proponendo così nuove leggi. Una vera e propria "Brexit Ciociara", un Principato a conduzione familiare con a capo un uomo dalla pettinatura improbabile, un solido conto in banca, ma soprattutto molto cafone: Danilo Tucci, l’unico leader al mondo che fa più gaffes di Donald Trump.



Ed è con la stessa acconciatura 'pel di carota' che Christian De Sica si aggira per i corridoi del Castello di Giulio II, e incontra il proprio consiglio dei ministri, o meglio 'dei familiari'… L'antistante Piazza della Rocca si era già prestata come location principale della casa di Torresecca, giusto accanto alla Fonte donata dal Principe Camillo Aldobrandini nel 1879, ma stavolta le riprese di Fausto Brizzi (ultimamente nell'occhio del ciclone per le accuse di molestie e abusi sessuali che lo riguardano) hanno ampliato il loro orizzonte.

Fino a includere la vicina Parrocchia di Sant'Aurea della Diocesi Suburbicaria di Ostia e la Porta del borghetto medievale su Via dei Romagnoli che, nelle ultime settimane del luglio 2017 e a settembre, hanno visto l'invasione di attori e tecnici (e controfigure, una delle quali è stata sfortunata protagonista di un lieve incidente, che ha interrotto brevemente la lavorazione il 30 settembre).

Ma da quelle parti sta diventando un'abitudine, vista la compresenza di molte produzioni… A partire da quella del Benedetta follia di Carlo Verdone (impegnato anche sulla rotonda cittadina e sul litorale). Preparatevi dunque ad ammirare le torri, le mura merlate, il mastio - "dal quale si gode una vista unica sulla pianura di Ostia", come segnala romatoday.it - e i vari ambienti residenziali, come il pregevole scalone monumentale affrescato da Baldassarre Peruzzi. Tutti angoli della costruzione realizzata da Giuliano della Rovere tra il 1483 e il 1486 e oggi - come Rocca di Ostia - inserita nella Riserva naturale statale del 'Litorale romano'. Un'area che la Pro Loco si augura possa entrare stabilmente "nel circuito del Cineturismo", dopo le apparizioni in Un medico in famiglia e nelle produzioni della Wildside.
 
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per Paese Italia
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
I più visti
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100