Cerca nel sito
Un paradiso chiamato Zanzibar

Un paradiso chiamato Zanzibar

Da secoli l'isola di Zanzibar esercita un richiamo irresistibile sui viaggiatori di tutto il mondo. Accanto alle spiagge bellissime lambite da acque cristalline, foreste lussureggianti e riserve naturali, si affiancano armoniosamente attrattive culturali, storiche ed architettoniche.

Tanzania
Courtesy of Tanzania Tourist Board ©Javed Jafferji
La più grande e conosciuta delle isole al largo della costa della Tanzania è senz’altro Zanzibar, in passato importante scalo commerciale dell’Oceano Idiano, oggi ambita meta dei turisti che notoriamente vanno a cercarvi relax e riposo dopo le fatiche dei safari. Da secoli questa bellissima isola esercita un richiamo irresistibile sui viaggiatori: basti pensare che è stata centro di interesse per sumeri, egizi, assiri, fenici, indiani, cinesi, portoghesi, arabi, olandesi ed inglesi.

Fu nell'Ottocento che il governatore dell'Oman, Seyyid Said, trasformò Zanzibar da sultanato a capitale dell'Oman, e l'arcipelago diventò il fulcro di un vasto impero economico basato sul commercio d'avorio, schiavi, e sulle piantagioni di chiodi di garofano. Accrescendo potenzialità e ricchezze si espanse anche Zanzibar Town, che diventò la più grande città dell'Africa Orientale, primato che mantenne fino ai primi del Novecento: la metropoli cosmopolita si presenta ancora oggi con un'atmosfera brulicante e vivace, grazie alla presenza d'etnie e culture provenienti da mezzo mondo, ma con profonde radici nell'antichità africana, tanto da essere definita la Porta d’Africa.

Il centro storico, conosciuto come Stone Town, è ricco di fascino, con le sue viuzze tortuose su cui si affacciano le case di corallo, numerosi negozi, bazar, moschee, cortili e fortezze. Ma ci sono anche due antichi palazzi del sultano, due enormi cattedrali, fatiscenti palazzi coloniali e siti storici. Accanto alle attrattive culturali, storiche ed architettoniche si affiancano armoniosamente spiagge bellissime, mare cristallino, vegetazione lussureggiante e paradisi naturali tutti da scoprire.

Come la Jozani Natural Forest, dove la foresta tropicale umida ricca di mangrovie ospita diversi animali endemici tra cui le scimmie rosse di Kirk. Non meno interessanti sono la Ngezi Forest e la Mesali Island a Pemba, con percorsi naturalistici all'interno della foresta. Non stupisce che Zanzibar è stata da sempre depositaria di avvenimenti straordinari, come le imprese dei grandi esploratori tra cui Burton, Speke, Livingstone e Stanley che da qui partirono alla ricerca delle mitiche sorgenti del Nilo, e protagonista di storie leggendarie come le gesta di Sindbad, il marinaio di Baghdad de "Le mille e una notte", che hanno dato vita a racconti di schiavi, harem, principesse e intrighi di palazzo famosi in tutto il mondo. 

Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per Paese Tanzania
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100