Cerca nel sito
hotel Lipsia 2015 eventi germania 

I 1000 anni di Lipsia

Tanti appuntamenti per celebrare il primo millennio della città tedesca: si inizia il 10 gennaio con un originale evento d’arte contemporanea

Lipsia panorama<br>
© Michael Bader/ Sassonia Turismo
Veduta di Lipsia
E' un anno particolare per Lipsia il 2015: la città sassone, nota per la musica e i libri, celebra infatti il suo 1000 esimo anniversario, con i festeggiamenti principali a ricordo della prima menzione scritta che si concentrano nella settimana di festa dal 29 maggio al 7 giugno, ma i cui eventi ad esso correlati iniziano già a gennaio. Era il 20 dicembre del 1015 quando Lipsia entrò a far parte dei libri di storia per la prima volta, e all'insegna del motto "We are the city" ecco profilarsi un ricco programma distribuito durante tutto l'anno.

Leggi anche: LE NUOVE TENDENZE DI LIPSIA

è questa quindi l'occasione per conoscere Lipsia e i suoi siti culturali, anche alternativi, a cominciare in mattinata dalla Baumwollspinnerei, nel quartiere di Plagwitz, un'ex filanda di cotone centenaria diventata 10 anni fa casa di innumerevoli artisti, attratti dai grandi spazi e dai bassi costi, come Neo Rauch e i suoi colleghi del movimento Neue Leipziger Schule. Oggi rappresenta un simbolo dell'arte contemporanea di Lipsia. Per assaporare l'unicità di questo luogo il primo appuntamento dell'anno è quello del 10 gennaio, quando si terrà un originale evento d'arte con 11 gallerie private che contemporaneamente invitano ai loro vernissages, offrendo una varietà di programmi. Si chiama "Winter Rundgang", itinerario invernale, ed è il primo di una rassegna di tre. Seguiranno il "Frühling Rundgang", itinerario di primavera, sabato e domenica 1° e 2 maggio e l'"Herbst Rundgang", itinerario d'autunno nel secondo weekend di settembre.

Si può proseguire il pomeriggio visitando le altre attrazioni cittadine, tra cui il Monumento della Battaglia delle Nazioni, il Völkerschlachtdenkmal, costruito in occasione del centenario della sconfitta di Napoleone contro la coalizione di Prussia, Austria, Russia e Svezia combattuta tra Napoleone, la Piazza del Mercato, Marktplatz, in cui sorge il vecchio municipio rinascimentale chiamato in tedesco l'Altes Rathaus e le chiese gotiche e romaniche. Tra queste la Thomaskirche, costruita sul sito di un monastero duecentesco, nota soprattutto per il coro delle voci bianche, perchè Bach trascorse qui i suoi anni più creativi come maestro di cappella e perché ha visto sfilare anche altri nomi della  musica da Mozart e Mendelssohn a Wagner, che vi fu battezzato.

GUARDA LE FOTO: LIPSIA, FUTURO PROSSIMO

Nikolaikirche è la più grande chiesa di Lipsia e una delle più famose di tutta la Germania, costruita intorno al 1165 con una struttura architettonica originaria in stile romanico a cui seguirono nel corso dei secoli lo stile gotico e quello neoclassico. Una delle più belle piazze urbane è Augustusplatz, circondata da una serie di monumenti che includono  l'Università, l'Opera Leipzig e la Sala Concerti Gewandhaus. La sosta per la cena non può che essere all'Auerbachs Keller (Madler Passage, Grimmaische Strasse 2-4; www.auerbachs-keller-leipzig.de), un ristorante leggendario ed uno dei più antichi della città, reso noto al mondo dal Faust di Goethe, che lo frequentava come studente. Situato nel centro storico, vicino al mercato, nel tratto del porticato, si compone di quattro storiche sale e al piano superiore c'è il Bar Mephisto a disposizione per i drink e le bevande. Nella taverna grande si servono principalmente le specialità della cucina tradizionale sassone che accompagnano la birra, a cui si aggiungono piatti della cucina internazionale.

Il giorno successivo si può andare alla scoperta dei Giardini Botanici, disposti su un'area di 3,5 ettari, uno tra i più vecchi del mondo, risalente al 1542: vi si possono ammirare circa 7000 specie, delle quali quasi 3000 sono incluse in 10 collezioni speciali. Le piante sono ordinate per provenienza geografica dalle steppe dell'Europa orientale e dell'Asia, dalle foreste dell'emisfero boreale alle praterie del Nord America fino alle paludi o ai giardini alpini. Merita una visita anche il Giardino Zoologico, soprattutto per chi viaggia con bimbi al seguito.

Leggi anche: LIPSIA, 150 SCARPE DI DESIGN

Interessante per i viaggiatori è soggiornare nello Spinnerei, perché c'è la possibilità di pernottare con le Meisterzimmer,  4 appartamenti che rispecchiano per stile e originalità lo spirito del quartiere culturale. I prezzi sono a partire da 65 euro per notte e includono il noleggio gratuito delle biciclette, WiFi e parcheggio. Gli appartamenti sono forniti di cucina ma per colazione, pranzo e cena vale la pena di andare al Caffè dello Spinnerai, con un bel giardino.

*****AVVISO AI LETTORI******  
Segui le news di Turismo.it su Twitter e su Facebook 
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per Paese Germania
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100