Cerca nel sito
Hong Kong location film skyscraper grattacieli Cina Kowloon

Ethan Hawke e Dwayne Johnson tra i grattacieli di Hong Kong

Oltre alle location di Le ultime 24 ore, anche l'ultimo skyscraper di 'The Rock' ha approfittato delle tante meraviglie della metropoli orientale.

Universal Pictures
Tra gli ultimi film realizzati a Hong Kong spicca sicuramente il Tomb Raider con Alicia Vikander, sebbene le nuove avventure di Lara Croft avessero prediletto il Sudafrica, ma non mancano gli esempi di titoli che abbian subito il fascino - non sempre discreto - della regione 'speciale' nel Sudest della Cina capace di strappare a Manila e Shanghai il titolo di Perla dell'Oriente. Da Il cavaliere Oscuro a Pacific Rim, molto più dello Snowden di Oliver Stone o dello Skiptrace di Jackie Chan di cui parlammo, sono in molti ad aver fatto capolino nel "porto profumato" (questa la traduzione letterale dal mandarino). E alla lista si aggiungono oggi Le ultime 24 ore con Ethan Hawke e lo Skyscraper con Dwayne The Rock Johnson, perfetto per la città caratterizzata proprio dagli enormi grattacieli (oltre che da un gran numero di scale…).

Nel primo, vediamo il killer Travis Conrad (Ethan Hawke) risvegliarsi in ospedale con al braccio un timer, dopo un intervento chirurgico sperimentale che lo riporta in vita per un solo giorno… 24 ore per vendicarsi della morte di moglie e figlio e cercare redenzione per i propri peccati. Nel secondo, invece, Dwayne Johnson è Will Sawyer, ex leader del Team di Recupero Ostaggi dell'FBI e oggi addetto alla sicurezza dei grattacieli che, durante un lavoro in Cina viene incolpato dell'incendio del più alto e sicuro edificio del mondo, nel quale è intrappolata la sua famiglia.


In realtà non è molto lo spazio dedicato alla metropoli orientale dal film d'esordio di Brian Smrz (stunt coordinator e assistente alla regia di tanti X-Men, cinecomic e action di successo degli ultimi anni), che si limita a localizzarvi l'abitazione dell'agente dell'interpol Lin Bisset interpretata da Qing Xu e del figlio Christopher (Jeremy Yong). Molto più in evidenza in quello di Rawson Marshall Thurber (Palle al balzo - Dodgeball, Come ti spaccio la famiglia) dove sono proprio i caratteristici grattacieli locali a farla da padrone.


La location perfetta, secondo il produttore Beau Flynn, proprio per questo… E per questo "film davvero speciale", come lo aveva definito proprio lui presentandolo dalla torre di 484 metri dell'International Commerce Centre di West Kowloon, l'edificio più alto della città e ottavo del mondo. Uno dei luoghi dove all'inizio del mese di luglio molti fan avevano potuto ammirare l'eroico Dwayn, apparso per la presentazione del film e avvistato a bordo di un tram di Hong Kong Island, e uno dei riferimenti per il 'The Pearl' ideato per la storia raccontata. Un grattacielo da record (alto il doppio del suddetto ICC) che non poteva non nascere con l'aiuto di Adrian Smith, architetto del Burj Khalifa di Dubai (il numero uno della speciale classifica) e consulente del production designer Jim Bissell. Entusiasta sin dal primo momento di poter realizzare un'opera "impressionante, giusto nel mezzo" dello skyline da lui studiato tanto attentamente nella fase di pre-produzione, situato sul lato di Kowoloon proprio per avere Hong Kong a fare da - magnifico - sfondo.
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100