Cerca nel sito
Perù Machu Picchu curiosità

Machu Picchu, uno dei luoghi più misteriosi del mondo

Le sorprese di uno dei più grandi tesori del mondo in parte ancora avvolto nel mistero

Panorama di Machu Picchu
©iStockphoto
Scorcio di Machu Picchu
MACHU PICCHU: STORIA E TEORIE
Con tutta probabilità si deve all’imperatore Pachacutec la costruzione di Machu Picchu, avvenuta intorno al 1440. A circondare la città, studiata per essere una perfetta roccaforte, sono i dirupi che creano una naturale difesa. Diversi studi e scoperte archeologiche hanno mostrato che in realtà il sito nacque come residenza estiva per l’Imperatore e la nobiltà Inca. L’area edificata è costituita da terrazzamenti, scalini e mura scolpite nella roccia, dislocati in 172 livelli situati a 2430 metri sopra il mare. Scoperta dal professore universitario Hiram Bingham nel 1911, oggi Machu Picchu è annoverata tra le sette meraviglie del mondo moderno. La sua maestosità nasconde una storia secolare, ma anche una serie di teorie e congetture sulla sua origine e le finalità per cui venne eretto. Hiram Bingham sostenne in principio che si trattasse della leggendaria "città perduta” di Vilcabamba la Vieja, dove i sovrani Inca misero in atto una lunga controffensiva verso i conquistadores. Poi ipotizzò anche che Machu Picchu potesse essere stato un sito dedicato alle Vergini del Sole, un ordine di donne consacrate al dio inca del Sole, Inti. Questo perché furono ritrovati decine di scheletri ritrovati sepolti nel sito, appartenenti quasi tutti a donne. Un’altra teoria accreditata afferma che Machu Picchu occupava un posto speciale nel "paesaggio sacro" degli Inca, essendo costruito su una montagna che è quasi del tutto circondata dal fiume Urubamba, che gli Inca chiamavano Vilcamayo, Fiume Sacro. Il sorgere e il calare del sole, se osservati da determinati punti all'interno, sono precisamente allineati con alcune vette significative da un punto di vista religioso durante il solstizio e l'equinozio. E gli Inca credevano che il sole fosse il solo antenato divino. 
 
Leggi anche: Visitare Machu Picchu: 5 cose da sapere

CURIOSITA’
Una particolarità è il fatto che il sito resiste ai terremoti, anche di alta magnitudo. Il Perù è un paese altamente sismico e il Machu Picchu è stato costruito sulla cima di due linee di faglia: le pietre sono state tagliate e incuneate talmente strette tra loro che, seguendo il movimento del terremoto, è come se rimbalzassero. Visitando il sito è possibile notare dei piccoli sentieri che si diramano nella foresta circostante. Nessuno sa dove conducono perché molti non sono ancora stati esplorati del tutto, essendo avvolti dalla foresta pluviale che cresce con molta rapidità e probabilmente nasconde ancora qualcosa che deve essere scoperto.

IL CONSIGLIO
Se è possibile la cosa migliore è entrare tra i primi nel sito. A metà mattina si stima la presenza di oltre mille persone che arrivano alle rovine, e anche per la foto più semplice si deve fare la coda. Godersi la pace e la tranquillità osservando le meraviglie circostanti in silenzio seduti sul prato, assaporare la magia del luogo, magari all’alba, è un’esperienza unica al mondo. 
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per Paese Perù
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100