Cerca nel sito
Hawaii Jumanji film location gioco Honolulu Kualoa Waimea Oahu

Le Hawaii di Jumanji: da videogame, e non solo

Hollywood torna al vecchio amore per Oahu e dintorni, ma stavolta Honolulu non bastava!

warner bros
Il film del 1995 aveva approfittato ampiamente di Keene nel New Hampshire e di diverse località del Maine, ma allora Robin Williams e compagni furono costretti ad affrontare 'in casa' fiere e pericoli di ogni tipo; in Jumanji: Benvenuti nella Giungla di Jake Kasdan, invece, sono i nostri eroi a esser catapultati nella foresta più selvaggia e ostile. Non una qualsiasi, ovviamente, ma quella - già vista (in forma diversa) in Skull Island e Jurassic World - delle meravigliose Hawaii.

Spencer, Bethany, Fridge e Martha sono i quattro ragazzi uniti dalla scoperta di una vecchia console, e dall'avventura nella quale li costringe lo storico videogame (oggi aggiornato 'automaticamente'), sotto forma di Avatar davvero unici, aventi le sembianze rispettivamente di Dwayne Johnson, Jack Black, Kevin Hart e Karen Gillan. Ma, come sappiamo, Jumanji non è semplicemente un videogame, e quella che li aspetta è la più pericolosa avventura della loro vita… che potrebbe finire per intrappolarli nel gioco, per sempre!

Non spaventatevi, però, per quanto estrema l'azione resta solo uno strumento, come emerge dalle parole dello stesso regista: "È una vera commedia 'di formazione', ricca di sequenze maestose ed effetti speciali, girata alle Hawaii, 'on location'!". In parte negli scenari naturali familiari a molti, forse per averli visti nelle foto pubblicate da Dwayne Johnson (cresciuto proprio a Honolulu e molto legato alla cultura polinesiana) sul proprio account Instagram @therock, sia per averli riconosciuti come gli stessi del Kualoa Ranch di Oahu apparsi nei film suddetti e nella serie tv Lost.

Ma solo in parte! Perché è stato sull'altro lato del promontorio settentrionale dell'Isola, nella zona di Haleiwa, dove al Waimea Falls Park e tra le Kawainui Falls e le Rainbow Falls di Papaikou (a Nord di Hilo, dove si tengono i campionati mondiali di Red Bull Cliff Diving) sono state girate le scene della cascata e del salto nel vuoto dei nostri improvvisati eroi. "Per fortuna le Hawaii hanno una grande varietà di ambienti forestali diversi che ci hanno offerto quel che cercavamo - sostiene il produttore Matt Tolmach, - inclusa la Waimea Valley, la North Shore e il Kualoa Ranch" …appunto.

E se dal 19 settembre del 2016 la produzione ha dovuto 'faticare' in questo angolo di Paradiso, anche per trovare il perfetto angolo dove ricostruire la casa sull'albero di Alex (su un baniano, Ficus benghalensis, nascosto dalla vegetazione), le ultime settimane di novembre, fino all'8 dicembre, è stato nei dintorni della solita Atlanta che lo scenografo Owen Paterson ha scovato la sua Brantford. Una "Small-town" che ha fatto felice Paterson proprio per il contrasto che offriva con un mondo tanto esotico… e per la possibilità avuta di realizzarvi i set del bazaar, della statua del giaguaro che vediamo alla fine e i tunnel del labirinto delle trappole.      

 
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100