Cerca nel sito
Francoforte weekend cosa fare e vedere

Francoforte, 5 consigli per organizzare un weekend

Cosa è importante sapere sulla città di Goethe prima di partire

Skyline di Francoforte
©iStockphoto
Skyline al tramonto
COME ARRIVARE Gli aeroporti che servono al città di Francoforte sono due: quello principale e quello di Hahn, che tratta sopratutto volo low cost. L'aeroporto principale di Francoforte effettua i migliori collegamenti in quanto vi opera la compagnia di bandiera, Lufthansa. E’ ben servito da taxi, autobus e treno per arrivare al centro città. Il tragitto dall’aeroporto alla stazione centrale e di circa 14 minuti. L’aeroporto di Francoforte-Hahn ha visto crescere notevolmente la propria importanza con l'aumento delle richieste di voli a basso costo. Ma dista dalla città un paio d’ore di macchina. Per arrivare al centro si può prendere un autobus che arriva alla stazione centrale. 
Francoforte è facilmente raggiungibile anche in auto grazie ai collegamenti tra le diverse autostrade: il tragitto più conveniente dal Nord Italia è quello che passa per Monaco di Baviera, Wurzburg e il tratto della A3: si può arrivare a destinazione in circa 6 ore. 
Alternativa valida sono anche gli autobus di linea che partono da diverse città italiane.

COSA VEDERE Romerberg è la piazza principale di Francoforte e racchiude il vero cuore della città vecchia, ovvero la medievale Altstadt: vi si ammirano edifici storici e tradizionali, il Palazzo del Romer dove si festeggiavano le incoronazioni degli Imperatori e a Natale vi vengono allestite le bancarelle del Mercatino. La piazza si trova vicino al punto da dove partono i traghetti per i boat tour sul Meno e vicino al Museo Srhin. Tra gli altri musei da non perdere lo Städel, per chi ama l’arte moderna e contemporanea, ma anche il design e l’architettura, che custodisce le opere dei più grandi artisti contemporanei ed una collezione permanente che contempla opere d’arte europea degli ultimi sette secoli, e nomi illustri da Vermeer a Rembrandt, da Monet a Degas, da Picasso a Bacon, fino a Richter e Klein. Ci sono poi la Casa di Johann Wolfgang von Goethe, ora divenuta museo, e il MMK, il Museo d’arte moderna di Francoforte. Ci sono ben 3 sedi in città di questo museo: MMK1 e MMK3 sono in due edifici vicini, ma l’MMK1 è quello centrale. L’architettura bianca e luminosissima degli interni mette in risalto le circa 5.000 opere prodotte dal 1960 ad oggi da artisti di fama internazionale. Si trova a pochi passi dal Duomo e dalla Piazza Romerberg. A rivestire una certa importanza storica è anche la Paulskirche, sede del primo parlamento democratico tedesco. La Zeil Strasse è la via pedonale dello shopping a Francoforte, con tutte le più note marche di abiti, profumeria e gioielleria internazionali. In alternativa non si deve perdere il quartiere di Sachsenhausen, a sud del centro cittadino, dove si trovano una manciata di vie di piccoli negozi vintage, boutique di designer locali, caffè e negozi di arredi di design.

Leggi anche: 328 scalini verso il cielo di Francoforte

DA SAPERE Francoforte si trova nel cuore della Germania e rappresenta il fulcro finanziario del Paese, oltre che centro finanziario Europeo. Qui, infatti, si trova la sede Centrale della Banca Europea. E’ l aquinta città più grande della Germania, per numero di abitanti, contando oltre 5 milioni e mezzo, dopo la capitale Berlino, e Amburgo, Monaco e Colonia. Non è una città dispersiva, per questo si può visitare tutta anche solo a piedi.

COSA COMPRARE Le vie dell’alta moda non mancano, soprattutto nel centro di Francoforte,  dove si trovano le boutique delle grandi griffe mondiali e rinomati centri commerciali. Il migliore centro per gli acquisti dell’intera città è però la Zeilgalerie, un gigantesco mall commerciale a sette piani tra i più celebri dell’intera Germania. Chi vuole spendere meno può scegliere negozi tradizionali e mercatini caratteristici. Come il Flöhmarkt, nel quartiere di Sachsenhausen, dove si possono trovare pezzi di antiquariato di gran pregio. Non solo arredi per la casa ed elettrodomestici, ma anche libri, abbigliamento vintage e tanto altro ancora. Negozi tradizionali si trovano anche in zone come Schweizerstrasse o Sachsenhausen, dove si possono acquistare i souvenir più tipici come le classiche palle con gli edifici simbolo della città, il duomo o gli alti grattacieli, utensili e oggetti di design, ceramiche e altre lavorazioni.

COSA EVITARE Non bisogna restare ancorati al passato e alla cattiva reputazione che aveva il Bahnhofsviertel, il quartiere a luci rosse di Francoforte, che ha subito negli ultimi anni una notevole riqualificazione, fino a diventare uno dei quartieri più amati dai giovani, con l’apertura di spazi artistici, bar e ristoranti di tendenza. E’ una delle mete predilette del popolo della notte: quindi, se non è una consuetudine fare le ore piccole, non è certo il luogo più indicato.
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per Paese Germania
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100