Cerca nel sito
Saldi 2013 parigi offerte

Shopping sotto la Tour Eiffel

Tempo di saldi e di affari nelle capitali europee. Weekend a Parigi tra le vetrine e i musei più glamour.

Shopping griffato Parigi
Courtesy of©Paris Tourist Office/Amélie Dupont
Patria del lusso, della classe e dell’eleganza, Parigi è una città dal cuore caldo, in grado di riscaldare gli animi di chiunque la visiti. L’arrivo della stagione dei saldi è un appuntamento cult per le shopping addicted che desiderano rinnovare il guardaroba approfittando dei ribassi. Infiniti gli indirizzi, 5.800 le boutiques di prêt-à-porter da scoprire tra le vie illustri come Avenue Montaigne, rue Saint-Honoré e gli Champs Elysées dove, come in una passerella, a sfilare sono le vetrine dei grandi nomi dell’alta moda come i padroni di casa Chanel, Dior, Courrèges, Balenciaga e Yves Saint Laurent.

Per chi predilige un approccio più soft, vale la pena optare per negozi commerciali più alla portata di tutti: rue de Rivoli e Rue de Rennes riservano interessanti proposte. Per non perdere di vista l’occasione, vale la pena lasciarsi consigliare da una sorta di manuale per le addette ai lavori, trattasi della Paris Shopping Book, un volume che ogni anno illumina d’immenso suggerendo percorsi a tema e gli indirizzi da appuntare.

L’edizione 2013 propone dei percorsi tematici rivisitati e una trentina di nuovi indirizzi destinati a sei profili di shopper: Bobo Chic, Trendy, Sélect, Ethic Ethnic, Creativi e Astuti, ognuno ha i suoi quartieri prediletti e i suoi percorsi predefiniti contraddistinti da 6-8 tappe, accuratamente selezionate, con pause sfizione o culturali da inserire tra un giro di shopping e l’altro con tanto di offerte, sconti e regali ai clienti.

Per chi predilige i santuari della  moda dove, in unico contenitore, trovare tutti gli oggetti dei desideri, Parigi offre deliziose e maestose soluzioni, come le Galeries Lafayette (40, boulevard Haussmann 75009, www.galerieslafayette.com) dove, dal 2 al 31 gennaio, a partire da 40 euro di spesa in omaggio una borsa piegabile firmata Galeries Lafayette, Printemps, (64 bd Haussmann 75009, www.printemps.com) altra celebre catena francese o ancora Le bon Marchè (24 Rue de Sèvres 75007, www.lebonmarche.com) con tanto di una sezione intera dedicata al cibo di ogni dove.

Per chi ha tempo e modo di spingersi fuori città, c’è La Vallée Village (3 Cours de La Garonne 77 700 Serris, www.lavalleevillage.com) un outlet sito in quel di Marne la Valée, 115 negozi dove trovare i migliori marchi come e Jimmy Choo, Kenzo, Longchamp, Michael Kors, Zadig&Voltaire etc. a prezzi promozionali.

Non solo shopping, Parigi merita attenzioni anche per i suoi musei: dopo aver visitato le grande icone quali il Louvre e il Museo d’Orsay, è possibile sbizzarrirsi in altre delizie più di nicchia, come il Museo del Profumo Fragonard (9 rue Scribe, 75009 Paris, www.fragonard.com), sito all’interno di un hotel del XIX secolo che illustra i 5000 anni di storia di fragranze e seduzioni dove inebriarsi di aromi ora orientali ora fruttati o floreali, candele e saponette che si possono acquistare nella sua boutique.

Per chi non conoscesse la storia di Ernest Cognac-Jay, fondatore del grande magazzino la Samaritaine, ingresso gratuito presso il Museo Cognac-Jay, (Hôtel Donon 8, rue Elzévir, 75003, www.cognacq-jay.paris.fr) sito nel cuore del Marais, dove sono conservate opere d’arte del XVIII secolo, pitture di Boucher, Chardin e Fragonard, disegni de Watteau, sculture, mobili, gioielli e tanto altro che illustrano una classica dimora parigini dei tempi dell’Illuminismo.

Al Museo Gallieria, conosciuto come Musée de la Mode de la Ville de Paris (Avenue Pierre-Ier-de-Serbie 10, 75116), è possibile ammirare l’evoluzione della moda e dei costumi francesi attraverso 70.000 pezzi, tra accessori e abiti, dal XVII ad oggi. Tra la collezione anche gli abiti di Maria Antonietta, il re Luigi XVII, gli abiti indossati da Audrey Hepburn in Colazione da Tiffany e capolavori di stilisti d’oggi come Jean-Paul Gaultier, Christian Dior, Yves Saint Laurent e molti altri.

Il museo, chiuso per lavori di ristrutturazione, riaprirà i battenti nell’autunno 2013 ma, per non deludere i visitatori, la programmazione prosegue presso i Docks, Città della moda e del design (34 quai d’Austerlitz - 75 013 Paris, www.paris-docks-en-seine.fr), edifici contemporanei firmati dal genio creativi di architetti Jakob+MacFarlane dove, dal 19 febbraio fino al 19 maggio 2013, in calendario l’esposizione "mannequin - le corps de la mode", bellissime immagini di modelle immortalate da grandi fotografi di moda come Helmut Newton, Guy Bourdin o Erwin Blumenfeld.

TEMPO DI SHOPPING: LE MIGLIORI OFFERTE

Informazioni utili:
www.parisinfo.com

Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100