Cerca nel sito
Montreal viaggi inverno 2016 2017

Montreal: le ragioni per cui vale la pena visitarla anche in inverno

La città francofona più grande del Canada si svela con la sua anima europea ed americana al tempo stesso

Inverno a Montreal
©iStockphoto
Veduta notturna di Montreal in inverno
Montreal, la capitale del Quebec, anche in inverno gode di un certo fascino. Rivestita completamente da un manto bianco, ha saputo reinventarsi grazie alle strutture sotto terra che, oltre ai centri commerciali e ai grandi negozi, annoverano le calde spa. Sono diverse le ragioni per dedicarsi un viaggio in questa splendida metropoli canadese sfidando le basse temperature.

-E’ una città eclettica e cosmopolita e gode di una posizione privilegiata su un’isola bagnata da due fiumi, il San Lorenzo e l’Outaouais, che si ghiacciano diventando enormi piste da pattinaggio. Anche i numerosi parchi con i laghi e i 350 chilometri di piste ciclabili si trasformano in grandi distese di ghiaccio su cui divertirsi. 

-Gli spazi verdi di Montreal sono un’ottima alternativa dove poter passeggiare incontrando i numerosi scoiattoli che non vanno in letargo. Le Fontaine Park, Jeannc Mance, Mount Royal sono solo alcune delle aree verdi più importanti.

Leggi anche: MONTREAL, UN QUADRO A TINTE FORTI

-Montreal è unica per la sua città sotterranea che viene utilizzata in inverno e che comprende 33 chilometri di passaggi pedonali interrati, collegati dalla metropolitana e dai bus. Creati nel 1967 in occasione dell’Esposizione Universale, permettono a canadesi e turisti di vivere la città anche durante la picchiata dei gradi sotto zero. Tutti i negozi ed anche le singole abitazioni hanno un ingresso sotterrano per permettere a tutti di muoversi liberamente anche quando la neve all’esterno è alta. 

-Per scaldarsi si va frequentemente nelle Spa e nei centri benessere. Tra i più rinomati ci sono la centralissima Spa Saint James, che ispira calore con i colori del legno, e la Spa Diva, che si trova sulla collina che domina la città, la Mont Royal. 

-Chi è un incallito fan di Celine Dion sicuramente può visitare la Basilica di Notre Dame, dove è stato celebrato il matrimonio della cantane nel dicembre 1994 ma che ha ospitato anche, purtroppo, il funerale del marito Renè Angelil lo scorso gennaio.

-A Montreal edifici moderni si trovano spalla a spalla con quelli old style. Per questo in molti sono disorientati dall’eclettica architettura della città che mescola vari stili.
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100