Cerca nel sito
piatti tipici India ricette indiane Malai Kofta

Malai Kofta, sapore di India

Le deliziose polpette vegetariane sono un piatto diffuso nel Nord del paese, e vengono servite da salsa allo yogurt o curry

polpette vegetariane indiane
iStock
Malai Kofta
In India non esiste nessuno stile culinario, nessun ordine di servizio né piatto nazionale, ma una diversità stupefacente di preparazioni e di ingredienti. Sono il Nord e il Sud che si distinguono, una gastronomia trattata come un'arte e cosparsa di riti sociali e religiosi.

FOTO: I 10 treni panoramici più belli del mondo
 
Punto comune è nella presenza delle spezie che fanno della cucina indiana una vera arte in colore, odore e sapore. I principi dietetici scritti nei testi sacri dell'Ayurveda regolano il dosaggio e i miscugli delle spezie affermando che un'alimentazione fortemente speziata è una garanzia di buona salute. Stimola il fegato che ha la tendenza di essere pigro in presenza di un clima tropicale. 
La cucina indiana è semplice, equilibrata, basata su ricette e principi millenari. La medicina tradizionale trascende in ogni composizione. Così, una pietanza un po' pesante sarà sempre attenuata da una base acida, digestiva, sottoforma di pomodori, aceto o limone. I miscugli di spezie rivestono così un grande ruolo. 

Leggi anche: IL CUMINO, LA SPEZIA DELLA SALUTE (Stile.it)
 
Questa cucina si distingue per due tradizioni differenti. La prima, diffusa soprattutto al Nord, che fa uso di carne e la seconda, diffusa invece al Sud, che è principalmente vegetariana. La cucina indiana del Sud è quella che più si caratterizza per il grande utilizzo di spezie per aromatizzare i piatti ed accompagnare le verdure. Nella Cucina Indiana è fatto un largo uso di uova, latte e latticini in generale. Ma l’India è il più grande paese vegetariano al mondo e le verdure ed i legumi vengono considerati veri e propri secondi piatti.
 
I Malai Kofta sono uno dei piatti indiani più comuni, ma dalle molteplici versioni. Sono delle sostanziose polpette vegetariane affogate in una crema di panna o yogurt, dal sapore delicato e speziato, non troppo intenso e rappresentano un piatto forte nel Nord dell'India, introdotto dai grandi regnanti Moghul.

Leggi anche: SPEZIE, UN TOCCASANA IN CUCINA (Stile.it)
 
Tutte le ricette indiane hanno il nome nella lingua Hindi: Malai (panna-yogurt), Kofta (polpette di formaggio – patate). Si tratta di un piatto di origine Mogul, la dinastia di Imperatori Mussulmani che dominò l’ India dal 1500 al 1850, quando subentrò la dominazione inglese. Viene preparato per le occasioni speciali e servito come piatto principale. La base delle ricette spesso si ripete (cipolla, aglio e zenzero) mentre il mix di spezie più utilizzato è il “Garam Masala” di sapore pungente non piccante. Il curry (Masala) non esiste come spezia ma esistono diversi Garam Masala a seconda della pietanza da preparare. Con il termine Curry in India si indica una pietanza con la salsa a base di spezie. Quando i Malai Kofta vengono insaporiti con il Garam Masala, prendono il nome di Mogulai.
 
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per territorio
Seguici su:
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100