Cerca nel sito
Patrimoni Unesco: Yazd, Iran

Iran, la città di Yazd tra le nuove perle Unesco

Entrata nella lista dei Patrimoni dell'Umanità nel luglio scorso la città iraniana vanta caratteristiche uniche

Veduta panoramica di Yazd
©iStockphoto
Iran, veduta di Yazd
E’ il ventiduesimo patrimonio registrato nell’Iran dall’Unesco: si tratta della città di Yazd, che dal 9 luglio 2017 è diventata un vero e proprio vanto per gli Iraniani essendo la prima città del paese inserita nell’importante lista dei Patrimoni dell’Umanità. E a ben ragione. Il tessuto storico è una collezione dell'architettura religiosa estesa in un ambito molto ampio ed è composto da diversi elementi architettonici islamici appartenenti a periodi diversi, che si combinano perfettamente alle particolari condizioni climatiche. Yazd, infatti, sorge ai piedi delle montagne e si trova alle porte del deserto del Kavir.

Leggi anche: Scoprire l'Iran sugli sci: 4 cose da sapere

E’ una delle città più antiche del mondo (vanta 3000 anni di storia) ed è stata da sempre crocevia dei commerci carovanieri, nonché punto d’accesso alla Via della Seta. La parte vecchia si presenta come un piccolo gioiello con vicoli intricati, abitazioni ocra e antiche moschee rivestite di maioliche blu. Su tutte spicca la Masjed-e Jameh, che con i suoi due minareti alti 48 metri domina tutta la città antica: colpisce per le piastrelle che rivestono il portale e i preziosi mosaici della cupola e del mihrab A rendere ancora più speciale Yazd sono i costruttori di qanat, tra i più abili dell’Iran. I qanat sono degli acquedotti sotterranei per trasportare le acque del sottosuolo dalle montagne alle pianure, che ancora oggi forniscono il 75% dell’acqua. Questa serie di cunicoli verticali simili a pozzi, collegati da un canale sotterraneo in lieve pendenza, è una delle principali caratteristiche cittadine. Yazd è una città di primaria importanza come centro dell'architettura persiana e a causa del clima secco vanta una delle più ampie reti di qanat nel mondo.

Leggi anche: Iran: 5 cose da sapere prima di partire

A questo si aggiungono molti edifici antichi che, per affrontare le torride estati, sono dotati di vasti ambienti sotterranei e magnifiche torri del vento. Queste furono realizzate in diversi modi nel corso del tempo, da quelle più semplici utilizzate sin dall’Antico Egitto fino a quelle più complesse persiane che sfruttavano la presenza dei qanat. La torre del vento di Yard è la più alta di tutto l’Iran ed è un eccellente esempio di architettura persiana. La città ospita anche importanti esempi di yakhchal, le antiche strutture il cui nome significa “fossa del ghiaccio”, di cui alcuni sono ancora usati come ghiacciaie per conservare il ghiaccio proveniente dalle vicine montagne. La città vecchia di Yazd è uno dei più grandi centri urbani costruito quasi interamente con adobe, un impasto di argilla, sabbia e paglia. Ad aggiungere valore architettonico anche i templi dello zoroastrismo, un’antica religione persiana che esiste da prima del cristianesimo
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100