Cerca nel sito
Iran informazioni utili

Iran: 5 cose da sapere prima di partire

Uno dei tanti aspetti affascinanti dell'antica Persia è il fatto di essere un paese ancora non preso d'assalto dal turismo di massa.

 Moschea di Shah
©iStockphoto
Isfahan, Moschea di Shah
PERCHE’ ANDARE Le altissime montagne, i deserti, i fiumi, un mare particolarmente pescoso. E poi i siti archeologici che testimoniano come sia stato la vera culla della storia dell’Umanità. Questo e molto altro è l’Iran, che con la nascita della Persia ha dato il via al grande connubio tra Oriente ed Occidente, quel ponte virtuale tra Europa ed Asia. Sono i mille volti di questo straordinario paese ad affascinare, le sue imponenti architetture, i regni antichi e i suoi profumi, che si accompagnano da sempre alle parole dei grandi poeti. Tutto lontano dal turismo di massa, il che permette di assaporare con calma l’alternarsi dei magnifici paesaggi, le opere architettoniche e le immense moschee.

DA NON PERDERE La capitale Teheran è una città ricca di contrasti. Metropoli di quindici milioni di abitati situata al nord, può rivelarsi particolarmente caotica ma non senza fascino. I luoghi simbolo sono il Palazzo Bianco, la Torre Azadi, il cimitero di Behest-e Zahra, il Bazar con il suo labirinto di negozi, la Moschea dell’Imam Khomeini, il complesso del Palazo Golestan, un insieme di maestosi edifici che sorgono attorno ad un bel giardino. La città di Esfahan, o Isfahan, è celebre per la Imam Square, una delle piazze più belle al mondo. Da non perdere sono anche il Khaju Bridge, il Bazar del Seicento, le moschee, il Quartiere armeno e la Vank Cathedral con il museo attiguo. A Shiraz, con le sue atmosfere da Mille e una Notte, imperdibili sono l’allegro Bazar, la Moschea Nasir al Molk e il Mausoleo di Shah Cheragh. Da Shiraz la tappa obbligata è quella all’antica Persepolis, il complesso di antiche rovine risalente ad oltre 2500 anni fa. Yard è un’interessante città la cui parte vecchia è fatta interamente in mattoni e fango ed è caratterizzata da stretti vicoli con alti muri. Da Kerman si parte per andare alla scoperta del deserto Kalut, costellato da grandi depositi di sabbia che formano blocchi modellati dalle intemperie particolarmente affascinanti. 

Leggi anche: LE PIU' BELLE CITTA' DELL'ANTICA PERSIA 

CON CHI ANDARE Con Viaggi dell’Elefante si può scegliere tra tre tour che permettono di scoprire l’Iran. L’Iran Classico prevede un viaggio di 8 giorni a partire da 2150 euro ed include le città di maggior interesse monumentale, Isfahan e Shiraz, e i siti archeologici Achemenidi più importanti (Persepoli, Naqsh-e-Rustan e Pasargade). L’ampia offerta di NBTS Viaggi prevede diversi itinerari che vanno da una settimana a 18 giorni. 

COSA PORTARE Quando si viaggia in inverno occorrono vestiti caldi che comprendano maglioni, giacca, impermeabile, ombrello a cui aggiungere piumini, sciarpa, guanti e berretto per l’alta montagna. Le località del Golfo Persico e Bandar-e-Abbas godono di un clima più mite quindi sono sufficienti vestiti di mezza stagione più una giacca leggera per la sera. Chi si sposta in estate deve prevedere vestiti leggeri, foulard per la brezza ed eventualmente impermeabile ed ombrello. Per Teheran e le città principali dell’altopiano vestiti leggerissimi e in fibra naturale, mentre per chi supera quota 2000 metri deve aggiungere almeno una giacca per la sera e vestiti più caldi per chi va ancora più in quota. Bisogna ricordarsi che per visitare le moschee occorre avere spalle e gambe coperte, e piedi scalzi e le donne non devono mai essere scollate

CURIOSITA’ Gli iraniani amano molto passare qualche ora in compagnia a bere the (chai) e fumare il ghelyoon, ovvero la pipa ad acqua iraniana attraverso la quale si fuma tabacco aromatizzato: lo si può trovare in tantissimi gusti, dalla mela, all’arancio, alla menta e limone.
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100