Cerca nel sito
Casablanca Marocco location film Trafficanti Bucarest Romania

In Romania e Marocco con i Trafficanti di Todd Phillips

Miles Teller e un affascinato Jonah Hill sono i protagonisti di un giro del mondo tratto da una storia vera.

warner bros
Molto spesso il racconto di una location utilizzata in un film coincide con quello di una zona dal fascino turistico evidente, o solo conclamato. Ma a volte è un piacere poter spaziare e allontanarsi dai sentieri più battuti e scontati per scoprire zone normalmente fuori dai radad, eppure ugualmente ricche di carattere e fondamentali per la realizzazione di un film. E non è raro che in certi set le aree scelte come sfondo diventino dei veri e propri personaggi aggiunti. Magari in modo diverso. Come è accaduto durante la produzione di Trafficanti (War Dogs), il nuovo film di quel Todd Phillips che tanto ci ha fatto ridere con la sua trilogia di Una notte da leoni o i film precedenti, alla Starsky & Hutch.

Tratto da una storia vera, scovata dal regista nell'articolo del Rolling Stone 'Arms and the Dudes', il film segue l'ascesa di due giovanotti di Miami improvvisatisi trafficanti di armi su scala internazionale. Dai primi piccoli successi al 'Grande colpo' da realizzare per il Pentagono, un tale crescendo costringe inevitabilmente David Packouz e Efraim Diveroli a mettersi sempre più in gioco, fino al punto di viaggiare da un punto all'altro del mondo per seguire i propri affari, da Las Vegas all'Albania fino alle zone di guerra dell'Iraq. Viaggi che hanno dovuto intraprendere anche gli interpreti Jonah Hill e Miles Teller, anche se in zone più tranquille e sicure.

Dall'inizio delle riprese il 2 marzo 2015, la troupe si è spostata infatti da Miami alla Romania, da Los Angeles (dove Hill e Teller erano stati avvistati verso la fine di aprile) alla Giordania e al Marocco per dare credibilità alla storia. La parentesi dedicata alla mostra mercato di Las Vegas - il Shot Show, diventato nella finzione il Vegas X (anche se alcune delle immagini di missili e carriarmati sono del IDEX di Dubai) - resta tale, soprattutto nel sentire i racconti dei due interpreti riguardo alle esperienze vissute in località tanto lontane dal loro mondo. Tali addirittura - a detta di Jonah Hill, per esempio - da permettergli di capire meglio il ruolo da interpretare

"Il Marocco è un posto davvero interessante. Così differente da ogni altro posto dove sono stato - ha spiegato Hill. - È un Paese musulmano nel quale non avevo mai passato del tempo, e che ho amato. La gente mi riconosceva, anche se non come negli States o in nazioni più americanizzate". "È così 'straniero'… La differenza più grande è sicuramente la lingua. E quando  vai in ristoranti famosi, mercati e posti tipici scopri davvero il gusto di quella cultura attraverso il cibo  la musica", ha continuato anticipando il suo stesso regista, entusiasta del caos trovato in quelle aree (i set sono stati a Casablanca e Rabat), seppur più povere del solito di infrastrutture, per il snso di autenticità che hanno trasmesso alle immagini.

"Per mostrare l'Albania, abbiamo girato anche in Romania - aggiunge ancora Hill, senza citare l'Hotel "International" nel centro di Bucarest usato per le riprese. - È molto 'Est Europeo', di certo. E se ne ha una forte consapevolezza. Quello che mi ha fatto molto effetto, da amante degli animali, è stato che c'erano molti cani randagi. Tantissimi. In ogni strada ne trovavi almeno venti. È stato duro per me". "E un po' più difficile è stato girare per strada senza essere riconosciuto - ha concluso. - È strano. E così diverso da Paese a Paese. Non sai mai cosa aspettarti. In Giappone, dove le commedie non vanno troppo bene, sono conosciuto solo per Moneyball e Wolf of Wall Street per esempio".

Due location "diverse", insomma, ma che in molti avevano già scelto: American Sniper, Captain Phillips, Body of Lies, Le colline hanno gli occhi 2, Spectre, Inception per il Marocco; I mercenari 3, The Zero Theorem, Cold Mountain, The Fall, Ghost Rider - Spirito di vendetta, Transporter 3 e il Brimstone di Venezia 2016 con Noomi Rapace e Glenn Close per la Romania. Anche se a molti l'immagine che resterà negli occhi sarà quella iniziale della splendida Imperial County di Miami (al 5446 North Bay Road) affacciata sulla Baia di Biscayne, dove vediamo all'opera il massaggiatore Miles, ma in realtà di proprietà di Todd Glaser.

Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per regione
Seguici su:
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100