Cerca nel sito
Irlanda location film Segreto Sheridan Sligo Inisteague Kilkenny

Il segreto d'Irlanda è nelle location di Sligo e Kilkenny

Tra ospedali psichiatrici e forti ricostruzioni si muove la storia diretta da Jim Sheridan, basata sul romanzo di Sebastian Barry

Lucky Red
A Natale, con il Grande Gigante Gentile di Steven Spielberg ci eravamo spinti fino alle Highlands scozzesi, ma nel nord del Regno Unito ci sono altri panorami altrettanto splendidi. Come quelli irlandesi, per esempio. Lontano dalla Dublino di Sing Street e senza spingersi sulle Skelling del Risveglio della forza nella parte nord occidentale della provincia del Connacht, a una ventina di chilometri dal confine con l'Irlanda del Nord, sull'Oceano Atlantico si affaccia la Contea di Sligo che vediamo campeggiare nelle immagini del nuovo Il segreto, film di Jim Sheridan con Rooney Mara, Vanessa Redgrave e Eric Bana.

Proprio a Sligo, nella Contae Shligigh, tra il 13 gennaio e il 6 marzo del 2015, si sono svolte le riprese dell'adattamento cinematografico dell'omonimo romanzo di Sebastian Barry nel quale si racconta la storia dell'anziana Rose (Redgrave), costretta in un ospedale psichiatrico da oltre 50 anni. Ma l'ambiente tetro non spegne la luce nei suoi occhi, quella che spinge il Dottor Stephen Grene (Bana), incuriosito, a scavare nel suo passato per aiutarla a riconquistare la libertà. Grazie al diario della giovane Rose (Mara), scopriremo un passato molto diverso da quello ufficiale, quello di una giovane coraggiosa e innamorata sullo sfondo delle tensioni politiche e religiose dell'Irlanda degli anni '20.

Ma la troupe si è spinta oltre, anche a sud di Dublino, nelle contee di Wicklow e Kilkenny. in primis per la fase di preparazione del film, quando lo scenografo Derek Wallace e il regista hanno visitato ex manicomi e ospedali psichiatrici in tutta l'Irlanda, per farsi un'idea sia dell'architettura dei luoghi sia della mentalità che rappresenta la cornice della storia del film.

"Abbiamo incontrato persone che hanno lavorato in quelle strutture e l'aspetto principale che abbiamo notato è che sembravano tutte legate alle comunità locali - spiega Derek. - E così abbiamo iniziato a costruire un intero quadro dell'aspetto e dell'atmosfera degli istituti psichiatrici negli anni '40. Poi si è trattato di trovare la giusta località per ricreare quei luoghi e ci sono voluti molti mesi di ricerche e negoziazioni prima che potessimo utilizzare un'ala in disuso della National Concert Hall - l'ex University College Dublin. Abbiamo anche usato il Convento Loreto nella zona sud di Dublino che ora ha chiuso i battenti e si trova in un posto fantastico. E il terzo luogo che abbiamo usato per gli istituti psichiatrici è la Caserma Collins, che dà un'idea delle dimensioni della struttura".

Per ricreare il villaggio di Ballytivan, la produzione si è recata a Inisteague nella Contea Killkenny dove la sfida di ricreare l'ambiente dell'epoca è stata enorme. Come ricorda ancora lo scenografo: "Abbiamo ridipinto e riarredato ogni casa e negozio nello stile del periodo, abbiamo cambiato l'arredamento dell'albergo Prunty ed ogni metro quadrato di strada è stato coperto di tonnellate di ghiaia e sabbia perché nel 1942 non esistevano le strade asfaltate. Il comune ha abbattuto tutte le colonnine spartitraffico e i cartelli stradali e poi noi abbiamo installato tutte le nostre illuminazioni stradali dell'epoca. Ma guardando il film ne è davvero valsa la pena: c'è una grande profondità nell'inquadratura che rende la storia del tutto convincente. Jim è un regista che ha molto a cuore l'immagine, quindi uno scenografo come me deve essere pronto all'eventualità che cambi idea o faccia delle modifiche o delle aggiunte che, peraltro, sono di solito del tutto pertinenti".
 
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per Paese Regno Unito
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100