Cerca nel sito
valle d'aosta giardino botanico castel savoia natura

Valle d'Aosta: il giardino ai piedi del castello

A Gressoney-Saint Jean, proprio attorno alle mura di Castel Savoia di estende il coloratissimo Giardino Botanico ricco di specie alpine e montane 

giardino botanico alpino castello valle d'aosta castel savoia castello
Courtesy of ©lovevda.it/Sito ufficiale del turismo in Valle d'Aosta
Fioriture tra le mure del castello e gli alberi del parco
Situato a 1350 metri di altitudine sulle montagne valdostane di Gressoney-Saint Jean, il Giardino Botanico Alpino Castel Savoia dona un colpo d'occhio unico incorniciando il bel castello edificato alla fine del XIX secolo per volere della Regina Margherita che desiderava una residenza estiva in questa località da lei particolarmente amata. Una volta divenuto, dopo alcune vicissitudini, proprietà della regione, che vi organizza eventi, mostre e manifestazioni, il castello ed il parco circostante sono stati sottoposti ad una importante opera di valorizzazione e riqualificazione nell'ambito della quale è stato allestito un suggestivo giardino roccioso che si estende in una radura naturale ai piedi delle imponenti mura del castello, circondata da maestosi abeti e larici.

A differenza di quanto accaduto per altri giardini botanici, per la realizzazione di quello di Castel Savoia, inaugurato nel 1990, è stato dato particolare rilievo all'aspetto estetico. Ed è così che, oggi, su una superficie di circa 1.000 mq, è possibile ammirare magnifiche specie vegetali caratterizzate da fioriture particolarmente rigogliose ed appariscenti che donano un colpo d'occhio davvero suggestivo. Passeggiando tra le roccere si possono ammirare coloratissime aiuole ricche di specie montane ed alpine provenienti da tutto il mondo, oltre ad alcuni ibridi e cultivar ornamentali, molti dei quali ottenuti attraverso scambi con altri giardini alpini oppure acquistandoli da esperti vivaisti. Soltanto una piccola parte degli esemplari esposti sono stati raccolti in natura.

Il giardino, però, non perde in alcun modo il suo valore naturalistico, scientifico e didattico. La presenza di un'elevata varietà di specie differenti, infatti, permette attività di studio e ricerca estremamente interessanti per chi desidera approfondire il tema della vegetazione montana in una cornice elegante e caratteristica come quella di Castel di Savoia e del parco circostante. Il giardino roccioso, poi, oggi rappresenta una formula particolarmente apprezzata che consente l'osservazione in un ambiente curato e perfettamente inserito nel contesto della radura dominata dal maniero e incastonata tra gli alberi. In una location così affascinante immersa tra le vette alpine della Valle d'Aosta è un piacere poter ammirare fioriture magnifiche di Gentiane, di Eryngium, di Iris, di Lilium e di tantissime altre meraviglie botaniche tipiche della vegetazione montana.

Il Giardino Botanico Alpino Castel Savoia è aperto tutto l'anno mattina e pomeriggio (in base agli orari di apertura del castello), ma il periodo migliore per godere delle più belle e rigogliose fioriture, dei loro colori e dei loro profumi è quello estivo, a partire, dunque, dal mese di giugno e fino a quello di settembre.

Leggi anche:
Gran Paradiso: haloterapia vista ghiaccio
La Valle d'Aosta in una zuppa

CONSIGLI PER IL WEEKEND
I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE
Saperne di più su NATURA
Correlati per regione
Seguici su:
Monumenti nelle vicinanze
Altri luoghi da visitare
I più visti
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100