Cerca nel sito
giardino botanico paradisia cogne gran paradiso cosa fare eventi 

Valle d'Aosta: 5 buoni motivi per scoprire Paradisia

E' uno dei giardini botanici più alti d'Europa e durante la bella stagione il parco valdostano offre tantissime attrattive che conquistano i suoi visitatori

paradisia giardino botanico cogne alpi valle d'aosta
Courtesy of ©Open Mind Consulting
uno scorcio del Giardino Paradisia
Il 13 giugno il Giardino Botanico Paradisia riapre ai visitatori e regalerà magnifici colori e scorci mozzafiato ad alta quota. Quello di Cogne è, infatti, uno dei giardini botanici più alti d'Europa e, sin dal 1955, anno in cui venne istituito, questa splendida distesa di fiori, di prati e di rocce che prende il nome dal giglio bianco di monte (Paradisea Liliastrum), continua ad arricchirsi di nuovi esemplari e punti di interesse che rendono la visita sempre piacevole e sorprendente. Se tutto questo non fosse sufficiente a far venire voglia di scoprire questa magnifica area verde, ecco cinque buoni motivi per concedersi una gita al Giardino Paradisia durante la bella stagione.

I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE

1. LE COLLEZIONI E LE RICOSTRUZIONI DEGLI AMBIENTI NATURALI
Passeggiando per il Giardino non si gode soltanto degli splendidi paesaggi delle montagne valdostane ricoperte della tipica vegetazione alpina. Paradisia è, infatti, un trionfo di specie floristiche e faunistiche e di bellezze geologiche estremamente affascinanti, riunite in interessanti collezioni, come quelle di licheni, l'esposizione petrografica e il giardino delle farfalle. Tra i sentieri e i prati che si estendono sul suo territorio si svela un patrimonio naturale ricchissimo custodito all'interno delle suggestive ricostruzioni di ambienti naturali particolari, come quello della torbiera e quello della morena.

LE BELLEZZE DEL PARCO NAZIONALE DEL GRAN PARADISO 

2. DUE PERCORSI PER SCOPRIRE LE BELLEZZE DEL PARCO
Visitare il Giardino è ancora più semplice e divertente seguendo i due percorsi principali che si snodano attraverso i luoghi più belli del parco. Il primo, che segue vie più interne, permette di osservare e scoprire le roccere e le collezioni. Il secondo, più esterno, regala panorami unici baciati dal sole estivo e interessanti spunti di approfondimento naturalistico favoriti dall'istallazione di pannelli esplicativi che descrivono le diverse aree tematiche del giardino e di cartellini che riportano il nome e le caratteristiche di ogni pianta.

3. LE FIORITURE ESTIVE CHE COLORANO IL GIARDINO
Il momento migliore per immergersi nella splendida natura del Giardino Paradisia è quello compreso tra la metà di giugno e la metà di luglio, quando i prati si ricoprono dei vivaci colori delle fioriture che offrono, inoltre, interessanti spunti per numerose attività e visite guidate legate alle specie del parco, durante le quali si potranno approfondire tematiche come quelle legate alle proprietà delle piante e delle erbe e i segreti dell'affascinante flora alpina.

4. UN WEEKEND DI FESTA TUTTO DEDICATO AL PARCO
Sabato 11 e domenica 12 luglio il Giardino si veste a festa e propone due divertenti eventi che permetteranno di scoprire il parco in maniera originale e concedersi due splendidi giorni a contatto con la natura. L'11 luglio sarà dedicato al tema dell'acqua attraverso una evento con porte aperte al pubblico a partire dalle ore 14, durante il quale verrà presentata la pubblicazione “Il Fantasma del Torrente” e si potrà assistere, su prenotazione, allo spettacolo teatrale Miti d'Acqua. Per tutto il weekend, fino a domenica 12 luglio, poi, a Cogne si potrà prendere parte alla rassegna Viva il Parco, la festa dedicata agli sport sostenibili e al cavallo, tra passeggiate e dimostrazioni equestri.

5. UN RICCO CALENDARIO DI ATTIVITA' CHE ANIMA L'ESTATE
L'intera stagione è un susseguirsi di divertenti passeggiate tematiche guidate che permettono di scoprire il Giardino sotto differenti ed interessanti punti di vista. Dall'Africa a Paradisia, attraverso il percorso geologico esistente nel Giardino, permetterà di approfondire e sapere qualcosa di più sulla geologia di Cogne. Che Fatica in Montagna propone una passeggiata alla scoperta delle piante e del loro adattamento alla vita in quota. Le Piante tra Passato e Presente illustrerà i segreti più antichi delle piante e proporrà, al termine della camminata, una gradevole degustazione di tisane artigianali. La Colonizzazione delle Rocce mostra, invece, le diverse fasi che portano la roccia nuda a rivestirsi di vegetazione a partire da muschi e licheni fino ad arrivare alle piante pioniere e a quelle superiori. Grazie Insetti, infine, grazie all'intervento di un entomologo, aiuta a comprendere l'importanza degli insetti nell'impollinazione delle specie vegetali.

Tutti i nostri: CONSIGLI PER IL WEEKEND

Leggi anche:
Piemonte: al Parco La Mandria è già Expo
Gran Paradiso: haloterapia vista ghiacciaio


*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Turismo.it su Twitter e su Facebook

Saperne di più su NATURA
Correlati per distretto Gran Paradiso
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100