Cerca nel sito
val canzoi natura trentino itinerari

Trentino, percorso multisensoriale in Val Canzoi

Nuovo itinerario accessibile che risveglia i sensi nel cuore della valle trentina

Dolomiti, Marmolada, veneto, montagna, <br>
Thinkstock
Marmolada paesaggio invernale
Circa due anni or sono, il Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi è riuscito ad ottenere la Carta Europea del Turismo Sostenibile (CETS) finalizzata alla realizzazione di progetti ed opere in grado di incentivare e sostenere una forma di turismo più vicina e amica dell'ambiente e della cultura e più alla portata di tutti. Anche di coloro che, a causa di una disabilità o di gravi problemi di salute, combattono ogni giorno con problemi di accessibilità ai luoghi turistici. Tra le iniziative, che in buona parte non vengono realizzate dal Parco ma da soggetti esterni, ce n'è una che consentirà proprio a tutti di poter godere della bellezza, dei profumi e delle intense sensazioni che solo una natura come quella delle Dolomiti Bellunesi è in grado di far provare. Si tratta di un emozionante “percorso sensoriale” nel cuore della Val Canzoi progettato e proposto dalla Cooperativa Mazarol che riunisce le Guide ufficiali del Parco.

Questo nuovo percorso, inaugurato lo scorso 9 luglio nell'ambito dell'iniziativa “Natura senza Barriere” dedicata al turismo accessibile attraverso l'organizzazione di escursioni guidate dedicate a persone con disabilità, si presenta come un affascinante itinerario permanente che si sviluppa tra gli spazi interni ed esterni del Centro di Educazione Ambientale del Parco “La Santina”. Si articola in una successione di differenti postazioni in cui entrare in contatto con la natura del Parco e la sua biodiversità in maniera insolita e coinvolgente esercitando tutti e cinque i sensi. In questo modo grandi e piccini così come i visitatori diversamente abili o con disabilità motorie, uditive, visive o psichiche potranno scoprire con la massima calma tutto ciò che di meraviglioso queste splendide montagne hanno da offrire.

Le indicazioni per fruire di questo nuovo percorso vengono proposte sia in lingua italiana che inglese in modo da poter accogliere al meglio anche i numerosi visitatori stranieri che desiderano esplorare il Parco e la Val Canzoi. Il progetto è il frutto del lavoro e delle competenze delle Guide della Cooperativa Mazarol che si sono avvalse della preziosa collaborazione di tre volontarie civili in forza presso l'Unione Montana Feltrina e il CILP (Centro Internazionale per il Libro Parlato) di Feltre, quest'ultimo incaricato anche della stesura e della stampa dei testi in Braille ed interpellato come consulente per la realizzazione delle installazioni destinate alle persone non vedenti o ipovedenti.
Ad ogni visitatore che esplorerà il percorso sensoriale verrà fornito un interessante libretto tascabile che conterrà tutte le istruzioni per godere a pieno di ogni tappa dell'itinerario e rappresenterà una guida preziosa in questo emozionante viaggio dei sensi oltre che un prezioso ricordo della visita da riportare a casa.

Leggi anche:
Belluno: al Mel la pittura italiana fra le due guerre
Le Dolomiti Bellunesi, passo dopo passo
Le 12 perle delle Dolomiti
Feltre, il Santuario ad alta quota più bello di Belluno

CONSIGLI PER IL WEEKEND
I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE





Saperne di più su NATURA
Correlati per distretto Dolomiti Bellunesi
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100