Cerca nel sito
isola bella lago maggiore natura giardini itinerari

Isola Bella, il giardino barocco che si specchia nel lago

I giardini di Palazzo Borromeo sono uno dei gioielli più preziosi del Lago Maggiore

isola bella lago maggiore italia piemonte
Courtesy of ©Markus Bernet/Wikipedia Creative Commons CC BY SA 2.0
Una veduta dell'Isola Bella
I paesaggi lacustri hanno il potere di donare calma e serenità sprigionando una bellezza tutta speciale, fatta di giochi di luce e di ombre che si specchiano nell'acqua e del suono rilassante del vento che ne increspa la superficie per poi insinuarsi tra le fronde e le foglie della vegetazione circostante. Se a tutto questo si aggiunge il fascino elegante delle antiche dimore che si affacciano su molti dei laghi più belli del nostro Paese, l'incanto è assicurato. Il Lago Maggiore non fa eccezione ed, anzi, si offre come una meta ideale per chiunque desidere godere di un soggiorno all'insegna della storia e della natura. Proprio dalle acque, infatti, emergono tre isole meravigliose che con i loro gioielli architettonici e paesaggistici hanno contribuito a fare di Stresa una delle mete del prestiogioso Grand Tour. Si tratta delle Isole Borromee, ognuna caratterizzata da un proprio fascino speciale ma tutte unite da una gradevole sensazione di armonia e di continuità. L'Isola dei Pescatori, con il suo borgo, sprigiona irresistibili atmosfere d'altri tempi, l'Isola Madre, la più grande, celebra la famiglia Borromeo con un magnifico palazzo ed i giardini circostanti, e l'Isola Bella colpisce con la sontuosa meraviglia di Palazzo Borromeo e dei suoi soprendenti giardini barocchi, non a caso considerati i più belli d'Europa.

E non c'è da meravigliarsene perchè, con le loro terrazze a picco sul lago, regalano paesaggi incantevoli, arricchiti da architetture pregevoli e popolati da piante e animali che li rendono una sorta di piccolo Eden. I giardini non sono soltanto un contorno del maestoso Palazzo Borromeo, ma sono parte integrante di esso e della sua sontuosità, contribuendo a rendere il complesso una vera e propria reggia. Se già si resta colpiti dalla mole dell'edificio, cominciato nel XVII secolo ma terminato soltanto nel secondo dopoguerra con la realizzazione del Salone, la visita delle grandi sale dagli arredi preziosi non può che suscitare meraviglia. Ma è quando si giunge nei giardini che si rimane letteralmente conquistati dalla grandiosità della dimora e dalla bellezza di questa isola.

Ciò che rende speciale questo incredibile giardino all'italiana è la sua struttura a terrazzamenti rialzati che creano una piramide tronca affacciata sul lago e circondata da parterres su livelli differenti e collegati da scalinate. Il tutto adornato da obelischi, statue, grotte ed elementi architettonici di pregio. Magnifico l'unicorno, così come le torri norie. Il clima del lago e la composizione del terreno hanno, inoltre, favorito lo sviluppo di piante rigogliose che creano un colpo d'occhio speciale. Alberi imponenti, tra cui le canfore, si alternano a profumati agrumi, certamente insoliti a queste latitudini, magnifiche collezioni di rose, di rododendri e di camelie. Tra queste meraviglie botaniche si aggirano, inoltre, splendidi animali tra cui il raro pavone bianco dal fascino ammaliante, ormai divenuto una sorta di emblema delle Isole Borromee.

Leggi anche:
Weekend romantico sul Lago d'Iseo, la Capri del Nord

CONSIGLI PER IL WEEKEND
I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE


Saperne di più su NATURA
Correlati per distretto Lago Maggiore
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100