Cerca nel sito
verona giardino giusti itinerari natura

Giardino Giusti, a Verona il cipresso caro a Goethe

Suggestioni letterarie nel giardino veronese dove sostò lo scrittore tedesco 

giardino giusti verona alberi statue
Courtesy of ©MeMoLe sono IO/Wikimedia Commons CC BY SA 4.0
Una veduta di Giardino Giusti
La sua realizzazione risale alla fine del XV secolo, ma è nella sua struttura realizzata nel secolo successivo che ancora oggi ne possiamo ammirare le bellezze. La struttura voluta da Agostino Giusti, Cavaliere della Repubblica Veneta e Granduca di Toscana. Il Giardino Giusti è la cornice perfetta dell'elegante Palazzo Giusti, gioiello dell'architettura veronese che si offre come un sito di grande fascino da visitare proprio partendo dal magnifico parco che lo circonda e che sfrutta i terrazzamenti del terreno per svelare un poco alla volta la vista della città seguendo un percorso prestabilito. Non è un caso che, nel corso dei secoli, celebri visitatori come Cosimo De' Medici, De Brosses, Addison, l'imperatore Giuseppe II, Goethe, Mozart, Carlo Felice di Savoia, Suares e Gabriel Faure, ne decantarono le bellezze facendone, assieme al palazzo contiguo, un complesso urbano di grande interesse nella zona di Verona.

Proprio di fronte all'atrio cinquecentesco un incantevole viale di cipressi si arrampica fino ad una grotta di stalattiti dominata da uno scenografico mascherone realizzato in modo che dalla bocca possa emettere lingue di fuoco. A far da suggestiva corona alla maschera, si apre un belvedere che offre una delle più belle viste panoramiche della città. Passeggiare tra fontane, grotte acustiche, pergole, bossi all'italiana, statue mitologiche ed uno dei più antichi labirinti d'Europa dal percorso complesso e dalle piccole dimensioni, è davvero magnifico. Così come è magnifico poter ammirare le collezioni di fiori ed i reperti di origine romana.

Ma è proprio ad uno dei più illustri visitatori del giardino che si deve il nome di quello che da molti è considerato il luogo più suggestivo dell'intero giardino. Si tratta del monumentale cipresso di Goethe, un albero maestoso all'ombra delle cui fronde lo scrittore tedesco si soffermò a riposare in occasione del suo viaggio da Verona a Venezia. Questo magnifico albero, assieme alla ricca flora custodita al suo interno, fanno di Giardino Giusti un luogo incantevole in ogni stagione, sia a primavera, quando la natura rinasce e fiorisce, sia in autunno quando i colori del foliage contrastano con il verde brillante e vivo dei suoi sempreverdi.

Leggi anche:
Verona, 21 km in nome dell’Amore
Verona, la “Porta d’Italia” – i monumenti da non perdere
Il mito del vino a Verona

CONSIGLI PER IL WEEKEND
I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE
Saperne di più su NATURA
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100